IPW 2024: Importanti novità, previsioni di crescita e linee guida dagli USA

IPW 2024: Importanti novità, previsioni di crescita e linee guida dagli USA

Si è concluso IPW 2024 a Los Angeles,  la più importante fiera del turismo internazionale inbound degli Stati Uniti! L’Italia ha partecipato con una nutrita delegazione di seri professionisti che hanno fatto il pieno di novità!

L’Italia si conferma per il 2023  al 9° posto nel panorama mondiale per la crescita dei viaggiatori verso gli USA! Grazie a tutti gli addetti del settore travel trade, specializzati sulla destinazione, e alla continua informazione e formazione di Visit USA, la presenza di Brand USA in Italia e la stretta collaborazione con US Commercial Service del Consolato di Milano! 

Siamo al 4° posto tra i big in Europa con 977.000 travelers nel 2023.

Lo scorso anno, gli Stati Uniti hanno accolto quasi 67 milioni di visitatori che hanno speso 213 miliardi di dollari in viaggi e attività legate al turismo, con un aumento del 28% rispetto all’anno precedente .  Gli arrivi hanno già superato i livelli del 2019 e si stima lo stesso trend per il 2025 per Australia, Brasile, Canada, Francia, Germania, Italia e Regno Unito. (NTTO)

Gli USA prevedono di accogliere 90 milioni di visitatori che spenderanno 279 miliardi di dollari annualmente entro il 2027.

Entro la fine del 2024 si attende l’arrivo di quasi 78 milioni di visitatori negli USA, e si prevede che le spese dei viaggiatori internazionali aumenteranno del 74% tra il 2023 e il 2027. (NTTO)

Nuove opportunità e nuove proposte per i viaggiatori negli USA.

Diverse e nuove possibilità di coinvolgimento per i viaggiatori verso gli USA, focalizzandosi sugli eventi internazionali che si terranno negli Stati Uniti nei prossimi 3-4 anni, tra cui:

Mia Hezi (Presidente Visit USA):

“Stiamo riscontrando un entusiasmo incredibile intorno alla destinazione e un interesse crescente per le attività dell’associazione. La delegazione italiana presente ad IPW 24 ha potuto verificare di persona le tante novità proposte dagli Stati Uniti .

Sono sicura che nei prossimi mesi vedremo, sul mercato, nuovi itinerari di viaggio costruiti sulla base dell’evoluzione dell’offerta americana supportata dalla creatività dei tanti product manager italiani presenti alla fiera.”  

Buon Viaggio!

Hai trovato utili queste informazioni? Condividile!

FacebookWhatsAppTwitterPinterest