Connecticut

The Constitution State

Il Connecticut e’ un miscuglio di città e campagna: oltre i paesi e le principali città abitate dai pendolari che lavorano a New York, ci sono tranquilli villaggi coloniale immersi in un paesaggio rurale. Tra le principali attrazioni dello Stato c’e’ l’Universita’ di Yale, con numerosi musei di caratura mondiale, il Mystic Seaport, ristoranti e locali notturni nel centro di New Haven, l’Acquario Marittimo e due grandi casinò indiani.

Lo stato del Connecticut si trova nella regione del New England (Nuova Inghilterra); è entrato a far parte dell’Unione degli Stati Uniti d’America il 9 gennaio del 1788; la capitale è Hartford. Ha un territorio ricco di foreste e di laghi, il fiume Connecticut lo attraversa verso nord-sud e lungo il suo percorso tocca la capitale Hartford.Oltre alla capitale altre città degne di nota sono New Haven, Bridgeport, Stamford,Waterbury, Danbury.

I primi ad abitare ad Hartford furono gli indiani che le diedero il nome di “Suckiaug”. Un terribile incendio, il più tragico degli Stati Uniti, colpì Hartford il 6 luglio del 1944, l’incendio si era sviluppato al circo Ringling Brothers and Barnum and Bailey Circus.

Ad Hartford si trova la Old State House: costruita nel 1796, essa è una delle più antiche sedi del governo di tutti gli Stati Uniti. Inoltre hanno sede il conservatorio di Hartford, la Hartt School of Music, il Trinity College, l’Università di Hartford, le Facoltà di Legge e di Economia dell’Università del Connecticut. Qui troverete anche l’eccentrica casa del celebre umorista Mark Twain, che ora è un museo a lui dedicato “National Historic Landmark” (ovvero Luogo di interesse Storico Nazionale),.e anche la Travelers Tower, un palazzo di 34 piani eretto nel 1863 per ospitare la prima compagnia di assicurazioni contro gli incidenti. Dal suo osservatorio si può ammirare uno splendido panorama.

New Haven è una città ricca di verde ed è la sede dell’ Università privata Yale più antica degli Stati Uniti.

Bridgeport è considerata parte dell’area metropolitana di New York; negli anni ’70 e ’80 un periodo di crisi ha fatto aumentare la disoccupazione e la criminalità, ed un relativo aumento nell’uso delle droghe.

Le zone destinate all’industria furono inquinate e successivamente abbandonate; ma nonostante tutto la città rimane la più grande del Connecticut anche se molti l’hanno dimenticata.

Stamford ha molte aziende che si trovano a sud nell’area industriale, a nord si trova la zona residenziale, mentre lungo la costa troviamo sontuose ville soprattutto lungo la Shippan Avenue.

Nella città di Waterbury ha sede la Post University.

Danbury è situata nella parte orientale dello stato del Connecticut, vicino a New York a cui è collegata tramite il servizio ferroviario della Metro North; troviamo anche l’Aeroporto municipale di Danbury e “Mall” un grande centro commerciale.

La città ospita la Western Connecticut State University, inoltre per quanto riguarda i musei vi troviamo il “Danbury Museum and Historical Society” dove si possono osservare reperti che testimoniano la storia del luogo, il museo ferroviario “Danbury Railway Museum” ed il museo militare del New England meridionale.

Sito web: http://www.ctvisit.com/


BRADLEY INTERNATIONAL AIRPORT

Nel Connecticut primo aeroporto internazionale americano tra i soci sostenitori USA

L’aeroporto internazionale BRADLEY nel Connecticut: una realtà importante per il Nord Est USA e per chi contempla un viaggio nel New England. Oggi per traffico di passeggeri il Bradley Int.Airport – nei pressi di Hartford, della capitale dello stato – si posiziona secondo aeroporto nel New England dopo il Logan International di Boston. Il Bradley sorge nel cuore del Connecticut centro settentrionale, a breve distanza da punti d’interesse, tra i quali la vicina città di Springfield, Massachusetts ed il New England Air Museum, un Museo Aeronautico di particolare interesse sul mondo dell’aviazione.

Un aeroporto tra i tanti in America che da oramai cinque anni registra una crescita importante – per voce della Connecticut Airport Authority  che lo gestisce – e contribuisce ad una ricaduta economica di 4 milioni di Dollari per l’economia del Connecticut. Dal 2013 l’aumento dei passeggeri é costante ed al rialzo, tanto da segnare un +6,2% con un totale di 6.436.407 passeggeri nel 2017. Nell’arco di tempo tra il 2013 ed il 2017 il Bradley Int. Airport ha registrato un totale di 25 milioni di passeggeri. La continua crescita confermata dalla preferenza accordata dai passeggeri marcia di pari passo all’espansione dell’aeroporto. Tutta la regione del Nord-Est gravita su questo aeroporto, il quarto del Connecticut gestito dalla CAA (Connecticut Airport Authority). L’aeroporto é stato anche premiato da un’indagine condotta dalla rivisita Condé Nast Traveller tra i primi cinque aeroporti degli USA: un prestigioso riconoscimento ottenuto dai 300.000 lettori votanti nel 2017 a testimonianza delle performance, dei servizi e dell’efficienza operate dal Bradley International.

La CAA ha lavorato intensamente per l’espansione delle rotte con voli diretti e per offrire un servizio migliore presso il terminal aeroportuale. Tra le compagnie fidelizzate dall’Europa con voli diretti Air Lingus che da Settembre 2016 opera tutto l’anno e consente ai passeggeri d’effettuare dogana a Dublino. Altre compagnie: Air Canada, American Airlines, Delta, Jet Blue, One Jet, South West Airlines, Spirit, United Airlines. Dal Bradley partono voli diretti per Atlanta, Baltimora, Cancun, Charlotte, Chicago, Cleveland, Dallas, Denver, Detroit, Ft.Lauderdale, Fort Myers, Houston, Las Vegas, Los Angeles, Miami, Minneapolis, Montreal, Myrtle Beach, Newark, Orlando, Philadelphia, Pittsburgh, Raleigh-Durahm, San Francisco, San Juan, St.Louis (dal 7 Agosto 2018), Tampa, Toronto, Washington D.C., West Palm Beach.

L’aeroporto é accessibile a chiunque, con servizi ai portatori di handicap, servizio d’assistenza ai passeggeri con monitor e telefoni di servizio ben posizionati,  personale volontario all’information desk. Shopping Duty Free disponibile ai viaggiatori internazionali con negozi operativi 7 giorni la settimana. I terminal dell’aeroporto sono aperti 24 ore. Il Bradley conta su parcheggi per auto con uno shuttle di servizio che trasporta i viaggiatori dai parcheggi ai terminal. 30 Bradley Flyer provvede al trasporto dei passeggeri dal Bradley alla capitale del Connecticut, Hartford sia al Convention Center sia alla Union Station: é un servizio di bus espresso al costo di un normale autobus (1,50$). Il trasferimento si svolge ogni ora tra il downtown di Hartford e l’aeroporto, ogni giorno della settimana, in soli 30 minuti di tragitto. Esistono altresì taxi, varie compagnie di Limousine con driver  e numerose compagnie di noleggio auto: Alamo, Avis, Budget, Dollar, Enterprise, Hertz, National, Thrifty.

Vasta la scelta tra punti ristoro e negozi nei terminal. Da Starbucks a Brooks Brothers, da Dunkin Donuts a Superior Shine ed alla birra artigianale Two Roads Tap Room. Lo Sheraton Hartford Hotel Bradley si trova direttamente nell’aeroporto, mentre una ventina di altri alberghi sono posizionati nella zona, sia in Connecticut sia in Massachusetts.

Due le lounge disponibili: The Admirals Club del network OneWorld, accessibile ai passeggeri delle compagnie American Airlines e US Airways. La Escape Lounge – invece –  accessibile ad ogni viaggiatore con day pass di 45$. Il servizio offre un buffet completo preparato esclusivamente dallo chef Tyler Anderson del Millwright’s Restaurant di Simsbuty, CT. Varie bevande alcoliche, vini, birra alla spina della casa e Guinness, oltre ad una selezione Premium di selezionati liquori al bar; WiFi, due sale da bagno private.  La Escape é aperta dalle 5.00 alle 20.00 e rimane aperta in caso di ritardo del volo del passeggero ospite della lounge, offrendo un luogo confortevole per l’attesa del volo. EscapeLounges gestisce ormai 4 lounge negli USA – benché compagnia inglese – a Minneapolis, Oakland, Reno e Bradley. Il day pass consente di accedere a tutte le lounge nello stesso giorno. FB: Bradley International Airport – BDL

GUARDA ANCHE NEW ENGLAND ON THE ROAD