Coronavirus e viaggi USA: ultime notizie sul COVID

A partire dal 12 Giugno 2022 , non è più richiesto ai ai passeggeri aerei che viaggiano verso gli Stati Uniti di mostrare un test virale COVID-19 negativo. Rimane l’obbligo di essere vaccinati con le due dosi di Pfizer, Moderna e AstraZeneca o con la dose unica di Johnson & Johnson.

A partire dal 22 Gennaio 2022, Homeland Security richiede a tutti i viaggiatori con nazionalità NON statunitense che attraversano la frontiera degli Stati Uniti via terra, la prova dell’avvenuta vaccinazione.
Questa modifica non si applica ai cittadini statunitensi (cittadini, titolari di carta verde, ecc…).
Non viene richiesto nessun altro requisito (test COVID), solo la prova di vaccinazione.

Dall’8 Novembre 2021 le frontiere USA sono aperte ai turisti europei, italiani inclusi.. Tra le nuove misure per l’ingresso negli Stati Uniti è obbligatorio un tampone negativo realizzato 24 ore (1 giorno) prima della partenza.

I viaggiatori possono trovare tutti i dettagli per le procedure d’ingresso negli Stati Uniti sul sito ufficiale del CDC

Un riassunto (in inglese) dei requisiti per entrare negli Stati Uniti può essere consultato e scaricato da qui

Di seguito tutte le informazioni in Italiano, messe a disposizione dall’Associazione Visit Usa Italia.

A partire dal 6 Dicembre 2021, il governo americano ai requisiti già in essere richiede a tutti i viaggiatori di più di 2 anni che arrivano negli Stati Uniti un test Covid (Antigenico o PCR) con esito  negativo da effettuarsi entro le 24h ( 1 giorno) dalla partenza del volo , la procedura si applica a tutti i viaggiatori . Invitiamo quindi tutti i viaggiatori italiani ad effettuare un test di screening entro 24 ore prima della loro partenza, sia che partano dall’Italia sia da un altro paese europeo. Se il viaggiatore ha avuto COVID di recente, sarà richiesta una prova ufficiale di guarigione negli ultimi 90 giorni. Inoltre, verrà richiesto a tutti i passeggeri un certificato che attesti la correttezza di queste informazioni.

I Test accettati negli USA

1) TEST MOLECOLARE PCR  FINO A  24 ORE PRIMA DEL VOLO
2) TEST ANTIGENICO RAPIDO

INGRESSI NEGLI USA PER CHI ARRIVA DALL’ITALIA

La Casa Bianca ha annunciato che i viaggi internazionali riprendono a partire dalla data effettiva dell’8 novembre 2021.

Domande frequenti sulle vaccinazioni e i test COVID-19 per i viaggi internazionali

  • L’amministrazione Biden ha annunciato una nuova procedura internazionale per regolamentare i viaggi aerei verso gli Stati Uniti. La nuova procedura, guidata dalla necessità di Salute Pubblica, si applica a tutti i paesi del mondo.
  • A partire dall’8 novembre, i viaggiatori stranieri, che arriveranno negli Stati Uniti tramite volo aereo, dovranno essere completamente vaccinati e fornire la prova dello stato di vaccinazione prima di imbarcarsi e volare negli Stati Uniti. Le compagnie aeree verificheranno la documentazione necessaria al volo e all’ingresso negli Stati Uniti.
  • Il CDC ha stabilito che ai fini dell’ingresso negli Stati Uniti, i vaccini saranno quelli approvati o autorizzati dalla FDA, inclusi i vaccini dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Vedi il Sito web del CDC per maggiori dettagli.
  • I viaggiatori aerei completamente vaccinati dovranno comunque presentare la documentazione di un test virale (PCR o Antigenico naso/faringeo) negativo effettuato prima della partenza . Tale Test va effettuato1 giorno prima del volo per gli Stati Uniti. Tale procedura si applica a tutti i viaggiatori: cittadini statunitensi, residenti permanenti legali (LVR) e cittadini stranieri.
  • Sono presenti alcune eccezioni che fanno capo a categorie di viaggiatori specifiche non in possesso di vaccino. Per questi viaggiatori si applica obbligatoriamente la seguente procedura: è richiesto l’esito negativo di un Tampone Virale prelevato entro un giorno dal viaggio negli Stati Uniti.

viaggiare dall'Italia negli USA

Documenti necessari prima di partire dall’Italia per i Vaccinati

ATTENZIONE: Tutte le Compagnie Aeree prima dell’imbarco richiedono – assieme a tutta la normale documentazione – anche il COMBINED PASSENGER DISCLOSURE AND ATTESTATION TO THE UNITED STATES OF AMERICA che puoi scaricare qui

  • ESTA in corso di Validità;
  • Green Pass: tutti i vaccini sono accettati tranne lo Sputnik

Cosa dovrebbero fornire i passeggeri alle compagnie aeree per dimostrare di essere completamente vaccinati?

  • Il Viaggiatore italiano deve essere completamente vaccinato e viaggiare con il Green Pass o Certificato equivalente di avvenuta vaccinazione. La documentazione dovrà essere mostrata alla compagnia aerea prima della partenza per gli Stati Uniti.
  • La prova della vaccinazione (Green Pass) potrà essere un documento cartaceo o digitale 
rilasciato dal Ministero della Salute Italiana. Il Green Pass o documentazione equivalente ufficiale dovrà riportare il nome e la data di nascita del viaggiatore, il tipo di vaccino ricevuto, il nr. delle dosi ricevute (in base al tipo di vaccino) e la data dell’ultima somministrazione.

Let’s keep in touch

Sia che tu sia un privato o un’agenzia iscriviti alla nostra newletter e resta in contatto con noi: we’ll bring the States to you!



 Privato
 Agenzia

Cliccando su iscrivimi accetti le condizioni di Privacy e uso riportate qui

 

Cosa dovrebbero fornire i passeggeri alle compagnie aeree per dimostrare di essere completamente vaccinati?

  • Il Viaggiatore italiano deve essere completamente vaccinato e viaggiare con il Green Pass o Certificato equivalente di avvenuta vaccinazione. La documentazione dovrà essere mostrata alla compagnia aerea prima della partenza per gli Stati Uniti.
  • La prova della vaccinazione (Green Pass)potrà essere un documento cartaceo o digitale rilasciato dal Ministero della Salute Italiana. Il Green Pass o documentazione equivalente ufficiale dovrà riportare il nome e la data di nascita del viaggiatore, il tipo di vaccino ricevuto con la/e data/e di somministrazione per tutte le dosi ricevute dal viaggiatore.
  • Esito di Tampone negativo effettuato 1 giorno prima della data del volo

Chi dovrà presentare il proprio stato di vaccinazione alle compagnie aeree?

  • Cittadini Italiani: sarà richiesta la prova della Vaccinazione prima della partenza per gli Stati Uniti.

Le Compagnie Aeree cosa e come verificano lo stato di vaccinazione dei viaggiatori?

  • Verificano la prova di un risultato negativo del test prima della partenza
  • Verificano lo stato della Vaccinazione: i passeggeri dovranno mostrare: un documento personale (ID o Passaporto) insieme al certificato vaccinale cartaceo o tramite l’App del Ministero della Salute.
  • Le compagnie aeree dovranno confrontare il nome e la data di nascita per confermare che il passeggero è la stessa persona del Green Pass;
  • Verificare che il certificato è stato rilasciato da una fonte ufficiale (Ministero della Salute);
  • Rivedere le informazioni essenziali per determinare se il passeggero soddisfa le indicazioni del CDC (se completamente vaccinato /tipo di vaccino, il numero di dosi ricevute, la data o le date di somministrazione, il sito della vaccinazione).

Quali vaccini saranno accettati?

  • CDC ha stabilito che ai fini del viaggio negli Stati Uniti, i vaccini accettati includeranno vaccini approvati o autorizzati dalla FDA e vaccini elencati per l’uso di emergenza (EUL) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Vedi il Sito web del CDC per maggiori informazioni. (tutti tranne Sputnik)

Come funziona l’esenzione dalla vaccinazione completa per i bambini?

  • I minori di 18 anni sono esentati dall’obbligo di vaccinazione per i viaggiatori stranieri, data sia l’ineleggibilità di alcuni bambini più piccoli per la vaccinazione, sia la variabilità globale nell’accesso alla vaccinazione per i bambini più grandi che possono essere vaccinati.

Passaporto per USA


Quali sono i requisiti di test per i bambini?

    • I bambini di età compresa tra 2 e 17 anni sono tenuti a fare un test pre-partenza.
    • Se un bambino non è completamente vaccinato e viaggia con un adulto completamente vaccinato, può mostrare la prova di un test virale negativo da un campione prelevato entro 1 giorno prima della partenza (coerente con la tempistica per gli adulti completamente vaccinati).
    • Se un bambino non vaccinato viaggia da solo o con adulti non vaccinati, dovrà mostrare la prova di un test virale negativo da un campione prelevato entro un giorno dalla partenza.
    • Mentre i bambini sotto i 2 anni di età sono esclusi dal requisito di test, CDC raccomanda un test pre-partenza per questi bambini quando possibile.

Quali tipi di test soddisfano i requisiti di test?

  • Sia i test di amplificazione degli acidi nucleici (NAATs), come un test PCR, sia i test antigenici naso/faringe si qualificano.(test sierologico e rapido)

Cosa significa fare un test “1 giorno prima della partenza”?

Tutti i viaggiatori devono essere vaccinati.

Riteniamo che la maggioranza dei viaggiatori internazionali è già completamente vaccinata e coloro che non lo sono, e sono idonei, dovrebbero procedere a vaccinarsi prima del viaggio.

Considerazioni dagli enti ufficiali USA per poter partire:

Tutti i viaggiatori devono essere vaccinati.

Riteniamo che la maggioranza dei viaggiatori internazionali è già completamente vaccinata e coloro che non lo sono, e sono idonei, dovrebbero procedere a vaccinarsi prima del viaggio.

Cosa significa l’8 novembre – quando è la prima volta che un volo può decollare con il nuovo sistema?

A partire dalla propria destinazione alle 12:01 AM Eastern Time dell’8 novembre.

Le modifiche precedentemente annunciate alle restrizioni di viaggio alla frontiera terrestre si verificheranno anche l’8 novembre? Quando avremo maggiori dettagli?
Cosa significa l’8 novembre per il confine terrestre? Anche questo è 12:01 AM ET? O 12:01 ora locale?

Visita www.cbp.gov per ulteriori dettagli sulle frontiere terrestri.


noleggio-auto-USA


Cosa succede alle attuali restrizioni per i 33 paesi attualmente soggetti ad ampi divieti di viaggio negli Stati Uniti?

Questo nuovo sistema di viaggio globale sostituisce le restrizioni esistenti paese per paese, mettendo in atto un approccio coerente in tutto il mondo.

In che modo il governo degli Stati Uniti determina le eccezioni all’obbligo di vaccinazione per i cittadini stranieri?

La proclamazione presidenziale e l’ordine del CDC includono una serie molto limitata di eccezioni all’obbligo di vaccinazione per i cittadini stranieri.

Questi includono eccezioni per i bambini, alcuni partecipanti alla sperimentazione clinica del vaccino COVID-19, quelli con rare controindicazioni mediche ai vaccini, coloro che hanno bisogno di viaggiare per motivi di emergenza o umanitari, coloro che viaggiano con visti non turistici da paesi con bassa disponibilità di vaccini, membri delle forze armate e le loro famiglie immediate, equipaggio della compagnia aerea, equipaggio della nave e diplomatici.

A cosa serve il nuovo ordine di tracciamento dei contatti?

Il nuovo ordine di tracciamento dei contatti sarà fondamentale per rilevare e rispondere alle varianti di COVID-19, nonché per affrontare altre minacce per la salute pubblica, rendendoci meglio preparati.

L’Ordine richiede che le compagnie aeree raccolgano le informazioni di contatto per tutti i viaggiatori internazionali in arrivo negli Stati Uniti, incluso il nome completo, nonché un numero di telefono, e-mail e indirizzo a cui possono essere raggiunti durante il soggiorno negli Stati Uniti.

Le compagnie aeree dovranno tenere queste informazioni a portata di mano e consegnarle prontamente al CDC quando richiesto.

Cosa succede se un passeggero fornisce un risultato del test falso o una carta di vaccinazione?

Per ciascuno di questi requisiti, i passeggeri aerei dovranno firmare un attestato, che certifichi la validità della vaccinazione e dei test e confermi che le loro informazioni di contatto siano complete e accurate. La falsificazione di qualsiasi informazione potrebbe comportare sanzioni penali e/o multe.

Si prega di consultare il Sito web del CDC per maggiori informazioni alle seguenti eccezioni:

  • Perché gli immigrati non sono coperti dal nuovo proclama o dagli ordini?
  • Come funzionerà l’eccezione della disponibilità limitata di vaccini?
  • Come funzionerà l’eccezione umanitaria o di emergenza?
  • Come funzionerà l’eccezione di controindicazione medica?
  • Quali studi clinici si qualificheranno per qualcuno da essere escluso dal requisito di vaccinazione completo?

NYC Aggiornamenti vaccinazioni

  • Bambini: a partire dal 14 dicembre, i bambini dai 5 agli 11 anni dovranno avere una prova di vaccinazione per le attività pubbliche al chiuso. Devono dimostrare di aver ricevuto almeno una dose di vaccino.
  • Vaccinazione completa: a partire dal 27 dicembre, le persone di età pari o superiore a 12 anni che partecipano ad attività pubbliche al chiuso dovranno dimostrare di aver ricevuto due dosi di vaccino, ad eccezione di coloro che hanno ricevuto una dose del vaccino Johnson & Johnson.

Maggiori informazioni qui e sul sito del governo

NYC dove fare il test di rientro:

  • costo: gratuito a New York per tutti, basta avere un documento d’identità.
  • A chi li fanno: a tutti e non occorre prenotare.
  • dove: nei Van parcheggiati dal mattino alle 10.00 fino alle 18.00 in tutte le zone della città, si vedono passeggiando per la città, Covid test tutto gratuito. Rilasciano un foglio in carta intestata del laboratorio con nome e cognome e risultato.
  • Risultato: immediato
  • Quando vai al volo, le compagnia aerea si fa garante della valutazione del test.
  • Controllo del test al check in del volo.

Questo il link dove trovare i van per i prelievi, si può prenotare ma non è necessario perché facendo un po’ di coda li fanno in ogni caso a tutti:  https://www.nychealthandhospitals.org/covid-19-testing-sites/

Qui si possono leggere le regole di New York: https://www1.nyc.gov/site/doh/covid/covid-19-vaccines-keytonyc.page

WASHINGTON STATE

Vi invitiamo a consultare il sito di King County, o direttamente il sito di Curative per fare un test a Seattle.

Si prega di notare che nella maggior parte dei casi, è necessario prendere un appuntamento in anticipo, ma può essere per il giorno stesso.

PHILADELPHIA

Ecco una mappa interattiva dei siti di test COVID 19.

Centro di test dell’aeroporto internazionale di Philadelphia: https://www.rrtesting.com/phl

La tariffa è di 70 USD per i test antigenici e di 130 USD per i test PCR.

Link a tutte le misure di sicurezza e salute a Philadelphia: https://www.discoverphl.com/phl-health-pledge/resources/

CALIFORNIA

https://www.cdph.ca.gov/Programs/CID/DCDC/Pages/COVID-19/Testing.aspx

Leggi qui le regole dell’aeroporto di Los Angeles: https://bit.ly/3cDwbkw

San Francisco

Per poter accedere a Bar, Ristoranti, Club, Palestre, Grandi eventi al coperto e qualsiasi attività o evento che serve cibo o bevande al chiuso dovrai dimostrare di essere vaccinato.
In questi luoghi tutte le persone dai 12 anni in su dovranno mostrare la prova della vaccinazione e, comunque, indossare una maschera nella maggior parte di questi luoghi, anche se sei vaccinato.
Non è possibile utilizzare un’autocertificazione di vaccinazione o un test COVID-19 negativo. Devi avere la prova che sei vaccinato.

Per maggiori informazioni leggi qui

VISIT DENVER

I test sono ampiamente disponibili presso i centri di cure urgenti, tutte le farmacie come Walgreens, CVS, RiteAid, ecc. E presso ulteriori hub dedicati:

https://covid19.colorado.gov/testing

https://www.denver.org/about-denver/clean-safe-guide/

MIAMI

i test COVID-19 continuano ad essere gratuiti, a meno che non venga richiesto un test rapido.

Maggiori informazioni su https://www.miamidade.gov/global/initiatives/coronavirus/testing-locations.page

Link a Curative, che offre test PCR COVID-19 gratuiti: https://book.curative.com/search?gclid=EAIaIQobChMI_da5y-6S9AIV6G1vBB1iuAJ-EAAYASAAEgL0i_D_BwE#9/25.7769/-80.1987 . Risultati entro 24-36 ore.

FLORIDA KEYS & KEY WEST

https://fla-keys.com/news/article/10775/

HAWAII

A partire dal 08/11  hanno equiparato la regolamentazione di entrata  al resto degli USA. Tutte le risposte si trovano nel sito ufficiale del governo delle Hawaii

https://governor.hawaii.gov/newsroom/office-of-the-governor-news-release-state-of-hawai%CA%BBi-aligns-with-federal-international-travel-requirements/

E’ inoltre obbligatoriamente necessario compilare un formulario on line a questo link: https://travel.hawaii.gov/#/

Questo sito è un dipartimento di Stato che da informazioni riguardo al Covid negli USA prendendo in considerazione Stato per Stato:

Siti di test basati sulla comunità per covid-19 | HHS.gov

https://www.cdc.gov/publichealthgateway/healthdirectories/healthdepartments.html

TRASFERIMENTI IN AEREO ALL’INTERNO DEGLI USA

Le disposizioni possono variare di APT in APT. Consigliamo sempre di consultare i siti degli Aeroporti.

Segnaliamo quello di Los Angeles (https://www.flylax.com/travelsafely), dove bisogna presentare un modulo in assenza del quale si rischia una multa di 500 usd (come indicato sul seguente sito https://travel.lacity.org/)

“To help stop the spread of COVID-19, Los Angeles is requiring all travelers entering the city from another state or country to fill out this online form, acknowledging that they have read and understood the Centers for Disease Control and Prevention’s (CDC) travel guidance. Travelers over the age of 16 must submit this form online prior to or upon arrival at Los Angeles International Airport, Van Nuys Airport, or Union Station. Failure to submit the form is punishable by a fine of up to $500.”

Per qualsiasi altra domanda riguardante l’apertura delle frontiere e le condizioni di ingresso, si prega di contattare l’Ambasciata degli Stati Uniti in Italia, il Consolato e fare sempre riferimento alle fonti ufficiali di seguito riportate:

 


Patente-internazionale-USA


Si può andare negli Stati Uniti dall’Italia oggi?

Certamente, è possibile raggiungere New York e tutte le località statunitensi dall’Italia. Le frontiere sono aperte e al rientro è possibile evitare la quarantena se:

  • NON è più necessario dover compilare un formulario on-line di localizzazione (denominato anche digital Passenger Locator Form (dPLF)  che andava presentato – tramite proprio dispositivo mobile o in versione cartacea – al vettore al momento dell’imbarco, e a chiunque sia preposto a effettuare i controlli. Si consiglia, tuttavia, di consultare le compagnie aeree prima della partenza.
  • Si presenta al vettore, all’atto dell’imbarco, e a chiunque sia deputato a effettuare i controlli, la certificazione “verde” COVID-19, che viene rilasciata al completamento del ciclo vaccinale (certificazione equipollente), emessa dalle autorità sanitarie competenti a seguito di vaccinazione validata dall’EMA (Agenzia Europea per i Medicinali).
  • Si presenta al vettore, all’atto dell’imbarco, e a chiunque sia preposto a effettuare i controlli, un certificato che attesti il risultato negativo di un test molecolare o antigenico, condotto con tampone, effettuato nelle settantadue (72) ore precedenti l’ingresso in Italia, da mostrare a chiunque sia preposto ad effettuare questa verifica. Il termine è ridotto a quarantotto (48) ore per gli ingressi dal Regno Unito

RIENTRO IN ITALIA PER CHI È STATO NEGLI USA

Chiunque sia stato o abbia transitato nei 14 giorni precedenti all’ingresso in Italia negli Stati Uniti deve sottostare ai seguenti obblighi per l’ingresso in Italia senza quarantena:
  • Non serve più dover compilare il Passenger Locator Form – Modulo di localizzazione digitale – prima dell’ingresso in Italia. Il modulo sostituisce l’autodichiarazione resa al vettore e può essere presentata indifferentemente in modalità digitale o cartacea, ma è sempre meglio informarsi presso la compagnia aerea utilizzata.
  • Il Governo italiano  non richiede più il tampone per chi rientra in Italia.
  • presentare contestualmente al vettore all’atto dell’imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli la Certificazione verde COVID-19, o certificato equivalente, che attesti il completamento del ciclo vaccinale. Le persone che hanno soggiornato o transitato, nei quattordici giorni antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale negli Stati Uniti d’America, possono, altresì, esibire la Certificazione verde COVID-19 di avvenuta guarigione ovvero la certificazione rilasciata dalle autorità sanitarie competenti attestante l’avvenuta guarigione. Tali certificazioni possono essere esibite in formato digitale o cartaceo.

Resta sempre collegato con Visit USA Italia attraverso il sito e i principali profili social come FacebookInstagram e YouTube per poter affrontare un viaggio nei magnifici Stati Uniti con assoluta tranquillità, scoprendo nuove mete e… Buon viaggio!

Fonti ufficiali del governo americano e CDC:


Consigliamo, comunque, di controllare sempre sui siti ufficiali delle varie compagnie aeree o chiedere informazioni alla propria agenzia viaggi di riferimento.

Continua a seguirci attraverso questa pagina del nostro sito e sui nostri canali social Facebook e Instagram che cercheremo di tenere in costante aggiornamento, per offrire un sempre miglior servizio verso tutte le persone che devono intraprendere un viaggio negli USA.


Pagina aggiornata al 21 Gennaio 2022

Hai trovato utili queste informazioni? Condividile!

FacebookWhatsAppTwitterPinterest