Coronavirus e viaggi USA: la situazione oggi

ULTIM’ORA:
Parziale riapertura voli

Con i mesi di settembre e ottobre avverrà una parziale riapertura delle tratte aeree tra Italia e Stati Uniti.
Ovviamente questi viaggi non sono ancora destinati ai turisti ma, come da disciplinare del Governo degli Stati Uniti, autorizzati per motivi di lavoro, studio, salute e per il ricongiungimento famigliare e, all’arrivo su territorio statunitense, si dovrà rispettare l’obbligo di regime della quarantena fiduciaria da fare per 14 giorni in un luogo di propria scelta. Utili info qui.
Da tenere in grande considerazione anche le severe restrizioni per chi è stato in una serie di nazioni – tra cui l’Italia – nei 14 giorni precedenti il viaggio i quali non possono entrare negli Stati Uniti a meno che non sia un cittadino americano o residente permanente negli USA, o chi abbia un particolare legame famigliare con residenti negli USA.
Ci possono essere alcune eccezioni che annullano il divieto di ingresso negli USA, come un esplicito invito da parte del Governo americano, essere un componente delle Forze Armate, avere speciali visti tra cui quello Nato, oppure avere documenti emessi dal Dipartimento di Stato o della Homeland Security.

ULTIM’ORA:
Da Lunedì 20 Luglio 2020 sono riprese le attività di rilascio visti, anche se con numeri ridotti e non per tutte le categorie, sebbene tutti i Presidential Proclamations restino in vigore (maggiori informazioni QUI).

NIE – National Interest Exemption: si tratta di una serie di visti ammessi al viaggio secondo specifiche condizioni, es. visto di lavoro H1b o L1 esclusivamente se legati al lotta al COVID-19 (QUI).
Gli studenti già in possesso di un visto F o M possono viaggiare mentre i possessori di visto J1 devono richiedere l’esenzione NIE in base al distretto di residenza e secondo specifici parametri perchè rientrano nella lista di restrizioni di uno specifico Presidential Proclamations.

In caso gli studenti non abbiano ancora il visto devono seguire le istruzioni per la richiesta.

Per maggior sicurezza e per sapere se si è soggetti alla sospensione è consigliato contattare il Dipartimento di Stato e il vettore aereo. A questo link maggiori informazioni aggiornate


All’inizio del mese di Marzo il Presidente USA Donald Trump ha annunciato la sospensione di tutti i voli provenienti dall’Europa verso gli Stati Uniti causa Coronavirus, innescando forti malumori all’interno della community di viaggiatori americani. Decisione che si ripercuote, inevitabilmente, sul settore turistico statunitense.

Oggi col perdurare del problema Covid-19 – classificato dall’OMS come “Pandemia” dallo scorso 11 marzo – la situazione non è certo migliorata, con gli USA ancora nella morsa del virus, costringendo il Governo americano ad adottare misure restrittive su scala globale, come la sospensione del traffico aereo, divieto di ingresso negli USA, respingimento in frontiera, quarantena obbligatoria e accertamenti sanitari.

Dal giorno 16 marzo l’ingresso negli Stati Uniti è sospeso, quindi, per la maggior parte delle persone che non siano cittadini americani o da coloro che hanno una regolare certificazione di residenza. Ogni viaggiatore che cercherà comunque di affrontare il viaggio si vedrà annullare la propria Esta. La stessa Esta non rimborserà le domande che sono state cancellate a causa della sospensione governativa.


ATTENZIONE: In risposta alle significative sfide mondiali legate alla pandemia di COVID-19, il Dipartimento di Stato ha temporaneamente sospeso il servizio dei visti ordinari in tutte le ambasciate e consolati degli Stati Uniti. Maggiori Info qui.

Per maggior sicurezza e per sapere se si è soggetti alla sospensione è consigliato contattare il Dipartimento di Stato e il vettore aereo. A questo link maggiori informazioni aggiornate: https://esta.cbp.dhs.gov/faq?focusedTopic=Schengen%20Travel%20Proclamation


ATTENZIONE: tutti i viaggiatori muniti di ESTA attualmente su suolo americano possono richiedere di estendere la permanenza su territorio statunitense per ulteriori 30 giorni nel caso non fossero in grado di lasciare gli Stati Uniti. Per maggiori informazioni consulta l’approfondimento ESTA e Coronavirus.

Coronavirus e viaggi negli Stati Uniti
Coronavirus e viaggi negli Stati Uniti

 

Voli USA Italia cancellati per Coronavirus

Chi avesse già prenotato un volo sulle tratte verso gli USA verrà avvisato dalla compagnia aerea o dall’agenzia che ha effettuato la prenotazione.

American Airlines rimborsi Coronavirus

Nel caso di voli cancellati per Coronavirus l’utente verrà contattato direttamente da American Airlines oppure dall’agenzia che ha prenotato il volo, al fine di trovare un’alternativa al viaggio oppure poter accedere al totale rimborso dello stesso. In questo caso è anche possibile accedere alla pagina dedicata aa.com/refunds e seguire tutte le indicazioni fornite.

Tutti i voli sono soppressi fino all’inizio dell’orario estivo

Nel 2021 non saranno operate le rotte: Charlotte – Roma, Milano Malpensa – Miami, Venezia – Chicago

Situazione United Airlines voli Stati Uniti

United Airlines ha diramato un comunicato dove avvisa i clienti viaggiatori che tutti i voli previsti sull’Italia fino al 24/10 sono soppressi. Dal 25/10 saranno riattivati su Roma e Milano per New York EWR.

La Compagnia invita tutti a tenere monitorato il sito United Jetstream al fine di poter verificare le opzioni a disposizione.

Delta e rimborsi voli cancellati per Coronavirus

Chi si è trovato ad avere un viaggio cancellato per Coronavirus può consultare il sito della compagnia aerea alla sezione I Miei Voli per valutare le varie opzioni offerte, rimborsi o opzioni aggiuntive.

  • Milano MXP-Atlanta – daily dal 20/5 al 8/9 con B767/300ER rotta soppressa fino al 24 ottobre
  • Milano MXP-New York JFK – daily dal 3/8 il lunedì / giovedì / sabato
  • Roma FCO – Boston – daily dal 22/5 al 8/9 A330/ rotta soppressa fino al 24 ottobre
  • Roma FCO-Atlanta – daily dal 29/3, twice daily dal 22/5 al 30/9 all A330/300. rotta riattivata dal 2 settembre
  • Roma FCO-Detroit – daily dal 2/4 Con A330/300 rotta soppressa fino al 24 ottobre
  • Roma FCO-New York JFK – daily dal 2/8 il mercoledì / venerdì / domenica
  • Venezia-Atlanta – daily dal 22/5 al 2/10 con B767/300ER rotta soppressa fino al 24 ottobre
  • Venezia-New York JFK – daily dal 2/4 al 24/10 con B767/300ER rotta soppressa fino al 24 ottobre

Altri Voli USA problema Coronavirus

Emirates

La compagnia aerea  Emirates ha dedicato un hub online per informazioni e assistenza a fronte degli ultimi sviluppi dell’epidemia da Covid-19 nel mondo.
Attualmente il volo Milano MXP-New York JFK – daily dal 29/3 A380-800 sospeso fino al 31/8 e poi daily dal 1/9 con A380 in aggiornamento

Norwegian

Tutte le rotte da Roma Fiumicino sono state tolte dalle vendite.

Alitalia

  • Milano MXP-New York JFK – martedì / giovedì / sabato dal 15/8, in senso inverso il mercoledì / venerdì / domenica
  • Roma FCO-Boston – Riprende il 16/7 il lunedì / giovedì / sabato fino a 31/7 dagli USA il martedì / venerdì / domenica. Dal 1/8 in poi il martedì / giovedì / sabato   dall’Italia viceversa il mercoledì / venerdì / domenica.
  • Roma FCO-Chicago – daily dal 27/5 con A330/200 ***sospeso fino al 31/8***
  • Roma FCO-Los Angeles – days 1-3-567 dal 29/3, daily da maggio B777/200ER**sospeso fino al 31/8**
  • Roma FCO-Miami – daily – dal 29/3 A330/200**sospeso fino al 31 agosto**
  • Roma FCO-New York JFK – dal 2/6 il lunedì / giovedì / venerdì e domenica fino al 5/7. Poi dal 7/7 il martedi / mercoledì / venerdì / domenica, dal 2/8 tutti i giorni con una corsa con A330/200 ***in aggiornamento***
  • Roma FCO-San Francisco – days 1–4-6 dal 1/6 con B777/200ER ~NEW~ ***sospeso fino al 31/8**
  • Roma FCO-Washington IAD – days 1–4567 dal 29/3***sospesa fino al 31/8***

Informazione aggiuntiva:

Air Canada opera solo dal 3 luglio con due voli settimanali sulla Roma – Toronto e Roma – Montreal.

I voli Milano-Toronto e da Venezia per Montreal e Toronto sono soppressi per tutta la stagione estiva 2020.

WestJet non attiverà i voli su Roma da Calgary previsti per il 2020 e non e’ nella lista per il 2021.

Air Transat non ha prosecuzioni sugli USA. Riprende il 28/7 su Toronto da Roma con due voli settimanali.

Consigliamo, comunque, di controllare sempre sui siti ufficiali delle varie compagnie aeree o chiedere informazioni alla propria agenzia viaggi di riferimento.

Continua a seguirci attraverso questa pagina del nostro sito e sui nostri canali social Facebook e Instagram che cercheremo di tenere in costante aggiornamento, per offrire un sempre miglior servizio verso tutte le persone che devono intraprendere un viaggio negli USA.

 

Pagina aggiornata al giorno 22 Luglio 2020 alle ore 10:55