Crazy Horse Memorial: la scultura omaggio al famoso condottiero Lakota

Crazy Horse Memorial, il famoso monumento in South Dakota dedicato al guerriero indiano Cavallo Pazzo si erge nelle montagne granitiche delle Black Hills: si tratta della più grande scultura esistente al mondo iniziata nel 1948 dallo scultore Korczak Ziolkowski – d’origine polacca, nativo di Boston – con il patrocinio di Chief Standing Bear.  Korczak giunse sulle Black Hills nel 1947 su invito dei nativi ed iniziò a lavorare al memoriale già quarantenne con soli 174$ nel portafoglio. Grande sostenitore della libera impresa, credette fin dall’inizio che la grande scultura doveva rimanere educativa e culturale, non-profit e progetto umanitario pagato dall’interesse del pubblico e non dalle tasse dei cittadini. Rifiutò quindi per ben due volte consecutive l’offerta di sponsorizzazione federale di almeno 10 Milioni di dollari. Coinvolse la famiglia intera in questo mega-progetto ancora e l’opera è ancora seguita dai figli e dai nipoti. E’ ormai un sogno che la famiglia Ziolkowski non vuole abbandonare, seguendo modelli e piani di Korczak e il programma associativo creato e lanciato nel 1978.

Chi giunge al Memorial scopre la storia di questo monumento grazie ad un interessante video proposto nel Crazy Horse Orientation Center e poi si prosegue la visita al museo. Inaugurato nel 1973, il museo è divenuto oggi la maggiore attrattiva del suo genere: ospita un’esposizione e collezione di manufatti dei Nativi americani, nella svariata differenziazione di tradizioni e culture. Chi è curioso di dati e record deve sapere che la sola testa del cavallo del Memoriale può contenere l’intera scultura di Mount Rushmore, con le quattro teste dei Presidenti Americani !  Il Crazy Horse Memorial è visitato da almeno un milione di visitatori ogni anno e ogni sera d’estate fino al 29 settembre è possibile assistere allo spettacolo Laser Show  “Legends in Light“: uno strepitoso spettacolo di giochi di luci, animazioni e suoni.

L’attrazione inoltre consente anche un approccio alla cultura dei Nativi americani; infatti l’annesso centro culturale e educativo e l’ interessante Museo dedicato alla cultura dei Nativi offrono una visione certamente valida a tutti coloro che intendono scoprire e conoscerne le tradizioni. Il centro d’orientamento è un complesso vastissimo che include anche lo studio storico dello scultore Korczak Ziolkowski ed il laboratorio.

Crazy Horse Memorial si trova nelle Black Hills del South Dakota a 7 km dalla cittadina di Custer, a 16 km da Hill City e a 30km dal famosissimo monumento Mt.Rushmore.

L’aeroporto di riferimento delle Black Hills è Rapid City. Voli diretti da Denver sono operativi tutto l’anno verso Rapid City. Denver, Colorado è la porta d’accesso ufficiale all’immensa regione del Great American West.

 Foto: Crazy Horse Memorial – South Dakota Office of Tourism

INFO: The Great American West – ItaliaSito Web in italiano
FB: The Great American West – Italia