Huntsville, Alabama: esperienze “spaziali” allo U.S.Space & Rocket Center ed il programma Space Camp

In Alabama il motto della cittadina di HUNTSVILLE è “WE’VE GOT SPACE! ” E lo si può ben dire visto che la sua principale risorsa economica deriva dall’aerospaziale e dalla tecnologia militare. E’ il centro per la ricerca delle propulsioni a razzo della NASA e dell’esercito.

Il legame della città con i programmi spaziali continua – non a caso – ad attirare anche produttori cinematografici che cercano costantemente scenari e materiali per film sul tema dello spazio. Durante la fase produttiva di Apollo 13 nel 1995, infatti, il cast e la troupe trascorsero del tempo allo Space Camp ed al Marshall Space Flight Center per prepararsi nel ruolo. Il Redstone Arsenal, il Cummings Research Park (CRP), la ed il Marshall Space Fligh della NASA sono di fatto la forza economica di tutta la zona il CRP è il secondo maggior parco di ricerca degli Stati Uniti d’America ed il quarto nel mondo. Tutti ciò ha origine negli anni ’50 quanto Huntsville diventa scenario del programma spaziale Americano e missilistico dell’Esercito. Il soprannome della città non a caso è “The Rocket City”, in stretta associazione con le missioni spaziali Americane. Nella storia dell’Alabama, Huntsville fu la prima capitale quando lo stato entrò a far parte dell’Unione. Nel 2014 oltre 650.000 persone hanno visitato lo U.S. Space & Rocket Center di Huntsville, facendone la attrattiva # 1 in Alabama. In questa location nel 1982 viene creato lo Space Camp- Aviation Challenge Robotics Camp che da allora ha visto oltre 500.000 partecipanti da tutto il mondo. I corsi di quattro livelli sono disponibili dai bambini fino agli studenti liceali, disponendo anche di corsi paralleli per persone affette da cecità o problemi agli occhi, sordi o con difficoltà d’udito. Ugualmente esistono programmi per adulti, istruttori, gruppi aziendali e famiglie con bambini di almeno 7 anni d’età. www.spacecamp.com – www.rocketcenter.com

Molto c’è da fare e vedere ad Huntsville, considerando le tante attrattive per ogni gusto ed età e la presenza di College ed Università che la rendono città giovane ed attiva, con almeno 100 giornate di sole tutto l’anno. Vanta i suoi bei 210 anni di storia, adagiata nel versante settentrionale dello stato lungo il fiume Tennessee River.

Tre Distretti Storici la rendono particolarmente attrattiva per gli edifici e le architetture di rilievo in stile Federale e Greco ed anche caseggiati degli anni ’20. Oltre ai musei spaziali già citati, spicca il Museum of Art, il Northern Alabama Railroad Museum che illustra il percorso ferroviario nato nel 1855 con la Charleston and Memphis Railroad che passava da Huntsville e che fu la prima ferrovia a collegare la costa Atlantica con il lower Mississippi River. Da non perdere anche il Clay House Museum dimora antebellum del 1853 con le sue decorazioni fino agli anni 1950. Tanti e magnifici i parchi: ben 57 tanto da essere definita ‘Playful City USA’ da KaBOOM! (organizzazione non-profit) per gli sforzi nell’offrire una varietà di opportunità ludiche ai bambini. Il Big Spring International Park nel centro città con acqua naturale sorgiva del Big Spring comprende il Museum of Art ed accoglie i festival importanti: il Panoply Arts Festival nell’ultimo weekend d’Aprile ed il Big Spring Jam, uno dei maggiori festival musicali della regione del Sud-Est ed anche tra i 10 maggiori eventi di Settembre di tutta la regione. Si può anche pescare, c’è una cascata ed è costantemente illuminato da torce a gas. Il John Hunt Park é il parco più grande della città con oltre 160 ettari di spazi aperti, campi da tennis, campo di calcio e sentieri per camminate. Il Lydia Gold Skatepark dedicato a Lydia Leigh Gold (1953–1993), attivista locale di skateboarding negli anni ’80 e prima proprietaria del “Tattooed Lady Comics and Skateboards.”

Ma la lista delle esperienze ad Huntsville potrebbe continuare a lungo: in ogni momento dell’anno la cittadina sa come intrattenere; con gastronomia, birra artigianale – ben 6 i birrifici produttori in città! – musica d’ogni genere e arte, visiva e non, includendo anche la creazione di musical e teatro. Non manca certamente lo sport: calcio, football Americano, atletica, basket e rugby, ma chi ama lo sport motorizzato non può certo rinunciare alla pista automobilistica Huntsville Speedway, circuito ovale che ospita ogni settimana una gara e che fu una della prime piste del NASCAR Grand Touring circuit.

INFO: TRAVEL SOUTH USA ITALIA
FB Travel South USA – Italia
https://travelsouth.visittheusa.com/
TravelSouthUSA@themasrl.it