American Airlines e Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna annunciano il nuovo volo diretto per Philadelphia PHL

BOLOGNA, Italia – American Airlines e Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna annunciano il nuovo volo che, a partire dal 6 giugno 2019, collegherà la città di Bologna con gli Stati Uniti.

“Sono entusiasta dell’introduzione del nostro primo volo diretto dall’Aeroporto di Bologna agli Stati Uniti d’America”, ha dichiarato Angelo Camilletti, Manager Sales Southeast Europe di American Airlines. “Si tratta di un importante traguardo per American Airlines in Italia. Oltre ad essere il terzo anno consecutivo in cui American introduce una nuova rotta nel mercato italiano, il nuovo volo porterà la compagnia aerea più grande del mondo ad operare dall’Italia 10 voli diretti verso gli Stati Uniti nella stagione estiva 2019. Un chiaro segnale dell’importanza che il mercato italiano ha per American”.

L’introduzione del nuovo volo diretto da Bologna a Philadelphia, uno dei grandi hub di American Airlines, è parte del piano di ampliamento del network europeo di American per la prossima stagione estiva, elaborato per soddisfare la richiesta dei passeggeri, che prevede l’introduzione di tre nuove destinazioni in Italia, Germania e Croazia.

I nuovi voli stagionali saranno disponibili da giugno a settembre e verranno operati da aeromobili Boeing 767-300, che offrono in Business Class poltrone completamente reclinabili, Amenity Kit firmati Cole Hann e menù elaborati da Chef premiati di fama internazionale.

“Grazie all’introduzione degli unici collegamenti diretti dal Nord America a Bologna e Dubrovnik, ed aggiungendo Berlino alle nostre destinazioni internazionali, American sta rendendo sempre più facile visitare il mondo”, ha dichiarato Visu Raja, Vice President Network and Schedule Planning di American Airlines. “Attraverso il nostro Atlantic Joint Business abbiamo notato un crescente interesse negli Stati Uniti per questi mercati e, adattando e ampliando il nostro network con queste nuove destinazioni, siamo in grado di offrire una scelta ancora più ampia ai passeggeri di entrambe le sponde dell’Atlantico”.

Philadelphia, situata a circa 150 km a sud-ovest di New York, è la sesta città più popolosa e una delle più antiche degli Stati Uniti. In quanto principale hub di American Airlines per la costa Est, può rappresentare un ottimo scalo per raggiungere una molteplicità di destinazioni in Usa.

“Siamo molto lieti – ha commentato l’amministratore delegato di AdB Nazareno Ventola – di presentare il volo per Philadelphia, che va a confermare la nostra strategia di ampliamento della rete di collegamenti non solo verso l’Oriente, ma anche verso l’America. Per il Marconi è una novità doppia: prima volta che abbiamo un volo di linea diretto per la Pennsylvania e avvio della partnership con American Airlines, una compagnia che ha creduto nelle potenzialità del nostro territorio sia per l’outgoing che per l’incoming”.

“Si tratta – ha dichiarato il presidente di AdB Enrico Postacchini – di una straordinaria opportunità di sviluppo per le imprese che hanno scambi con gli Usa e per gli operatori turistici della nostra regione e dell’intero bacino d’utenza del Marconi. Il mercato americano è molto interessante per il nostro territorio e ci aspettiamo una risposta molto positiva per l’avvio del volo”.

“In particolare, considerando l’orario di arrivo da Bologna, il nuovo volo – ha spiegato il direttore Business Aviation e Comunicazione di AdB Antonello Bonolis – consentirà comode prosecuzioni per: Boston, Chicago, Cincinnati, Dallas, Detroit, Durham, Los Angeles, Miami, New York JFK, Orlando, Pittsburgh, Saint Louis, San Diego, San Francisco e Tampa. Si tratta dunque di una straordinaria “porta di accesso” per gli States, offerta da un gigante del settore. American Airlines, infatti, è la più grande compagnia aerea al mondo per numero di passeggeri, con circa 200 milioni di passeggeri all’anno”.

I nuovi voli per la stagione estiva 2019 potranno essere acquistati a partire da lunedì 27 agosto 2018.

All’inizio della stagione estiva 2018, American ha introdotto nuovi voli da Venezia a Chicago e da Praga e Budapest a Philadelphia. I nuovi voli saranno disponibili fino al mese di ottobre, per riprendere le operazioni nel 2019.

Nuove rotte europee che saranno introdotte nella stagione estiva 2019:
Charlotte (CLT) – Monaco (MUC) A330 dal 31 marzo giornaliero
Dallas Fort Worth (DFW) – Dublino (DUB) B788 dal 6 giugno al 28 settembre giornaliero
Dallas Fort Worth (DFW) – Monaco (MUC) B788 dal 6 giugno al 26 ottobre giornaliero
Chicago (ORD) – Atene (ATH) B788 dal 3 maggio al 28 settembre giornaliero
Philadelphia (PHL) – Edimburgo (EDI) B757 dal 2 aprile al 26 ottobre giornaliero
Philadelphia (PHL) – Berlino Tegel (TXL) B767 dal 7 giugno al 28 settembre 4 volte/settimana
Philadelphia (PHL) – Bologna (BLQ) B767 dal 6 giugno al 28 settembre 4 volte/settimana
Philadelphia (PHL) – Dubrovnik (DBV) B767 dal 7 giugno al 7 settembre 3 volte/settimana
Phoenix (PHX) – Londra Heathrow LHR B772 dal 31 marzo al 26 ottobre giornaliero

Su American Airlines Group
American Airlines e American Eagle offrono una media di quasi 6.700 voli al giorno verso circa 350 destinazioni in oltre 50 paesi. American dispone di hub a Charlotte, Chicago, Dallas/Fort Worth, Los Angeles, Miami, New York, Philadelphia, Phoenix e Washington, D.C. American è tra i fondatori di oneworld®, l’alleanza che con i suoi membri serve oltre 1.000 destinazioni e opera circa 14.250 voli quotidiani verso oltre 150 paesi. Le azioni di American Airlines Group Inc. sono quotate al Nasdaq con la sigla di negoziazione AAL. Nel 2015 sono entrate nell’indice S&P 500. American Airlines è su Twitter @AmericanAir e Facebook Facebook.com/AmericanAirlines

L’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna classificato come “aeroporto strategico” dell’area Centro-Nord nel Piano nazionale degli Aeroporti predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è oggi l’ottavo aeroporto italiano per numero di passeggeri, con 8,2 milioni di passeggeri nel 2017, di cui il 76% su voli internazionali (Fonte: Assaeroporti). Situato nel cuore della food valley emiliana e dei distretti industriali dell’automotive e del packaging, l’Aeroporto ha una catchment area di circa 11 milioni di abitanti e circa 47.000 aziende con una forte propensione all’export e all’internazionalizzazione e con politiche di espansione commerciale verso l’Est Europa e l’Asia.
Nel 2017 dall’Aeroporto di Bologna sono state servite 106 destinazioni: la presenza nello scalo di alcune delle maggiori compagnie di bandiera europee insieme ad alcuni dei principali vettori low cost e lo stretto legame con gli hub Internazionali fanno dello scalo di Bologna il quarto aeroporto in Italia per connettività mondiale (Fonte: ICCSAI – Fact Book 2017) ed il primo in Europa in termini di crescita di connettività nel decennio 2004-2014 (Fonte: ACI Europe Airport Connectivity Report 2004-2014).
Per ciò che riguarda l’infrastruttura aeroportuale, l’Aeroporto ha tra gli obiettivi strategici dei prossimi anni un importante piano di sviluppo relativo soprattutto all’espansione del Terminal passeggeri, in particolare nell’area dei controlli di sicurezza e dei gate di imbarco. Obiettivo della società è quello di fare dell’Aeroporto di Bologna una delle più moderne e funzionali aerostazioni d’Italia, importante porta di accesso alla città ed al territorio.

Per ulteriori informazioni stampa:
Lorenzo Martinengo/Cinzia Martinengo
MARTINENGO COMMUNICATION
Via Vincenzo Monti, 9 – 20123 Milano
Tel. (+39) 02 4953 6650
E-mail: martinengo@martinengocommunication.com
Web: www.martinengocommunication.com

Per ulteriori informazioni Aeroporto G. Marconi: www.bologna-airport.it

Press Office: Investor Relations:
Aeroporto G. Marconi di Bologna Spa Aeroporto G. Marconi di Bologna Spa
Anna Rita Benassi Nazzarena Franco
Responsabile Comunicazione Esterna Strategy Planning and Investor Relations Director
e Ufficio Stampa
ufficiostampa@bologna-airport.it n.franco@bologna-airport.it
Tel: +39/051/6479961 Tel: +39/051/6479960