Parchi del Nord Ovest USA

La regione del Nord Ovest è molto vasta e comprende una terra dalla bellezza antica e naturale con molteplici esemplari di una fauna selvatica e dove si possono anche ripercorrere gli storici tracciati delle carovane dei pionieri del’Old West .

L’IDAHO è uno stato rinomato per la sua bellezza naturale, per le attività all’aperto e per i suoi paesaggi dagli incredibili contrasti. Dalle maestose cime delle Montagne Rocciose alle straordinarie rapide del Salmon River fino alle celeberrime discese di Sun Valley,il ” Gem State” è proprio questo – una gemma nascosta che attende solo di essere scoperta.

A sud ovest si viaggia lungo il Lewis and Clark National Historic Trail per scoprire tutto sulla spedizione del famoso passaggio a Nord Ovest degli esploratori Lewis&Clark.

Mentre il settore meridionale dell’Idaho, più pia­neggiante e arido, è dominato dallo Snake River, utilizzato come via di comunicazione dai primi coloni che percorrevano l’Oregon Trail. Oggi invece si viaggia in maniera differente rispetto ai tempi del vecchio west lungo l’ Oregon National Historic Trail: diversi sono i percorsi di hiking, biking e anche gite a cavallo.

I desolati ma affascinanti Craters of the Moon National Monument, vicino ad Arco nell’Idaho centrale, ospitano distese e caverne di lava, dune di ceneri ed altre manifestazioni vulcaniche. Si prosegue poi fino alla scenografica Teton Valley e ci si avvicina quindi a Yellowstone National Park.

Gli amanti dei fossili e della paleontologia visitano l’Hagerman Fossil Beds National Monument.

L’Idaho, infine, è sede della Hells Canyon National Recreation Area, dove lo Sna­ke River ha scavato il canyon più profondo del continente, ancora più profondo del Grand Canyon!


Sotto cieli tersi blu del MONTANA si ammirano panorami di incredibili dimensioni, cime frastagliate, rilassanti pianure e spazi estesi creando paesaggi indimenticabili. E’ il quarto stato più grande negli USA. Il nord dello stato annovera Glacier National Park, luogo sacro alla tribù Sioux dei Black Feet. E’ uno dei Parchi Nazionali più selvaggi del Nord America, indiscusso paradiso per chi ama alpinismo, natura selvaggia, solitudine e lo splendore della Going-To-The-Sun-Road vera opera di grande ingegneria che si snoda tra cime e canyon, laghi ghiacciati, cascate in un unico percorso transitabile che attraversa il parco, “Gioiello della Corona” e International Peace Park condiviso in una piccola porzione con l’Alberta in Canada. Le ferrovie Amtrak ne facilitano la sua scoperta effettuando ben tre fermate del grande percorso dell’Empire Builder.

Quest’immenso stato ospita ben 7 riserve indiane native Sioux ed annovera il Little Big Horn National Monument storico campo di battaglia nel quale l’unità delle diverse tribù Sioux sferrò la più grande sconfitta al 7° Cavalleggeri di Custer, che qui morì. Il Monumento Nazionale si visita anche con guide ranger, esperti non solo dei fatti relativi alla battaglia in cui Custer perse la vita, ma di tutta l’area; sono disponibili anche un museo ed un centro interpretativo.

Pompey’s Pillar National Monument  è una formazione rocciosa nel sud-centrale del Montana, dichiarato Monumento Nazionale nel Gennaio 2001. E’ uno dei Monumenti Nazionali statunitensi più piccoli, di soli 21 ettari! Un Interpretive Center con esposizioni illustrano l’esplorazione di Clark e della guida Sacagawea col figliolett. Clark decise di separarsi da Lewis per poter al meglio perlustrare la regione e trovare l’agognato passaggio a Nord Ovest. In questa località nel 1806 Clark visita la Yellowstone River Valley.

L’interesse, oltre che storico è anche archeologico, mostrando abbondanti petroglifici dei Nativi d’America, nonché la leggendaria incisione della firma di Clark, unica vera testimonianza fisica della storica spedizione comandata del Presidente Jefferson. Ben chiara la data iscritta sulla roccia: 25 Luglio 1806.

La roccia pilastro si erge a 45 metri dal suolo sopra il fiume Yellowstone River; di origine calcarea, risale ad una formazione che data tra i 75 ed i 66 milioni d’anni fa.


In NORTH DAKOTA c’è una leggenda per tutti: dai carri dei pionieri ed i ranch alla pesca di classe mondiale, dal mountain biking attraverso la maestosa bellezza del Theodore Roosevelt National Park al Missouri River. Fu in questa terra aspra che si forgiò lo spirito tenace e la formazione del futuro presidente Theodore Roosevelt, iniziatore del Conservazionismo ed ispiratore del sistema del Parchi Nazionali d’America. Nel 1883 Roosevelt, ricco erede di una delle famiglie più in vista della società di New York, giunse nel Dakota Territory. Le sue esperienze qui cambiarono per sempre il futuro Presidente. Il Theodore Roosevelt National Park si trova nelle colorate badland del North Dakota ed ospita una varietà di piante ed animali, tra i quali il bisonte, i cani della prateria – prairie dogs – ed il cervo.

Per conoscere meglio la storia del Nord Dakota spingetevi nella capitale Bismarck-Mandan, dove si rivivono i primi tempi dell’epoca della nascita dello stato al Fort Abraham Lincoln State Park, sul grande fiume Missouri.

Al viaggiatore in cerca di esperienze autentiche il North Dakota offre 10 strade scenografiche, 13 Parchi Statali, una quarantina di vigneti e una decina di produttori di vino, il record di 118 campi da golf  – il più alto numero per capita negli USA! -, 6 Riserve d’Indiani Nativi , 1 Parco Nazionale ed una cinquantina di Siti Storici, oltre all’avventura di battere lo stesso percorso esplorativo compiuto nell’ ‘800 dai primi grandi esploratori del Corps of Discovery, Lewis e Clark che scoprirono il leggendario Passaggio a Nord Ovest.


In SOUTH DAKOTA nel cuore della Black Hills i volti di quattro presidenti americani, Washington, Jefferson, Lincoln e Roosevelt alti 18 metri, sono scolpiti nel Mount Rushmore National Memorial. A breve distanza sta anche prendendo forma la più grande scultura scolpita in una montagna Crazy Horse Memorial, dedicata al capo Sioux Cavallo Pazzo.

Sempre nelle Black Hills si trova il Wind Cave National Park precisamente a 11 km. a nord di Hot Springs, sulla Highway 385. Wind Cave risale a oltre 300 milioni di anni ed é una della più antiche della terra. La caverna è ampia ed estremamente complessa: i 130 km. di caverna scoperti fino al 1998 si concentrano in 2,6 km, quadrati di terra .

Si visita anche Jewel Cave, National Monument, gioiello straordinario di grotte e cave sotterranee, costellate di cristalli di calcite. E’ la seconda grotta, per lunghezza, al mondo: 227 chilometri. La grotta é colma di cristalli di calcite ed altre meraviglie che ne fanno i “gioielli” – jewel appunto – del Jewel Cave

Le formazioni frastagliate del Badlands National Park si ergono a picco sul vasto territorio circostante, patrimonio geologico e faunistico d’incommensurabile valore aperto tutto l’anno e per una porzione in pieno territorio tribale Lakota, nella Pine Ridge Reservation. Il parco intero é un’area geologica di incredibile fascino, costituita da calanchi, pinnacoli, guglie d’arenaria stratificata, con differenti colorazioni, in un percorso labirintico di estrema bellezza. Si viaggia lungo la scenografica Badlands Loop Road.

Interessante è la visita al Minuteman Missile National Historic Site, sito che ospita gli unici componenti rimasti della base di lancio dei missili nucleari che un a volta si trovava proprio in South Dakota nella parte sud occidentale. Il visitor center, il sito missilistico Delta-09 e i tour della struttura di controllo dei lanci Delta -01 offrono un raro esempio dell”era della Guerra Fredda.


In WYOMING i parchi nazionali di Yellowstone, Grand Teton e il monumento nazionale della Devils Tower mostrano alcuni dei tesori naturali più amati dello stato: dai geyser con le loro colonne di acqua calda e vapore, ai maestosi picchi frastagliati, alle eteree meraviglie geologiche…

Il Grand Teton National Park nella Valle di Jackson si trova ad una altitudine di circa 2.000 metri ed include una catena montuosa tra le più importanti d’America: i Tetons che raggiungono oltre i 4.000 metri. Tra le attrattive il National Elk Refuge, un’area di 10.000 ettari creata nel 1912 per proteggere i cervi durante il periodo invernale; a dicembre è accessibile a bordo di slitte trainate da cavalli e consente un approccio ravvicinato alla mandria di cervi.

A nord si trova il primo parco nazionale al mondo, Yellowstone National Park, visitato ogni anno da circa 3 milioni di persone. Il parco nazionale ospita la più ricca collezione di fenomeni geotermici al mondo (oltre 10.000 in tutto), il più grande lago di montagna del Nord America e centinaia di specie floreali e faunistiche. Tutte queste meraviglie sparse su oltre 8900kmq fanno di Yellowstone un’attrazione a livello internazionale.

Il primo Monumento Nazionale d’America, Devils Tower si trova nel versante nord orientale del Wyoming. Iconico e sacro ai nativi Sioux Lakota, è stato protagonista di un famoso film di Spielberg, Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo. Questa pittoresca formazione rocciosa a forma di torresi innalza per 350m ed è circondata da pianure e foreste di pini.

Infine un tuffo nella preistoria a Fossil Butte National Monument. C’è un gran numero di diversi siti fossili sparsi per tutto lo stato. Si ritiene che quasi tutti i grandi paleontologi di vertebrati della storia degli USA abbiamo collezionato fossili in Wyoming. Lo stato è una grande risorsa per fossili di dinosauri

Per un’informazione completa relativa al patrimonio dei Parchi Nazionali nella regione del Great American West, si invita a consultare il sito in italiano https://greatamericanwest.it/parchi-monumenti-memoriali/

Per informazioni:

Great American West – Italia
rappresentato da Thema Nuovi Mondi srl
Via C. Pisacane 26 – 20129 Milano, Italy
Tel.: (+39) 0233105841 – Fax: (+39) 0233105827
E-Mail: rockymountain@themasrl.it – Web: http://www.greatamericanwest.it

FB Great American West – Italia