Eat Local & Buy Local in the Rockies – North Dakota

Acquistare qualcosa di autentico nelle Rockies e’ facile: tutto il mondo Western con i suoi leggendari simboli e’ disponibile. Stivali e cappelli da cowboy soprattutto. Manufatti di pelle, splendide cinture, nonche’ le mitiche fibbie dei cowboy e dei rodei, quindi un paio di originali Wrangler. Così come e’ affascinante poter scegliere un pezzo unico e pregiato dell’artigianato dei Nativi d’America: non esisterà mai un duplicato e certamente l’opera manuale con piume, perline e pellami raggiunge livelli da opera d’arte. Non mancano manufatti di artigiani ed artisti locali, pittori e scultori, intagliatori del legno e delle corna di cervo, gioielleria tribale, pelli e pellicce. E per gli amanti di cose vecchie, antiquariato Old West si scoprono veri tesori.

NORTH DAKOTA

La maggior parte dei viaggiatori sa che la zona di Fargo-Moorehead é la migliore in North Dakota per lo shopping. Probabilmente è una delle zone più intriganti di tutto l’upper Midwest. C’é di tutto: grandi empori, negozi locali, thrift store e via dicendo, alemno una ventina! Ma la proposta più affascinante è l’antiquariato originale del North Dakota. La densità di antiquari é accattivante poiché conservano pezzi di storia, oggetti unici offrendo al contempo uno svago molto divertente. Si inizia dall’ Antique Mall sulla Roberts Street.

Poi si prosegue con Frontier Americana che dispone di una vasta collezione di pezzi d’antiquariato ed armi antiche, così come di una bella selezione di Americana. Il più grande antiquario è Moorhead Antique Mall la cui merce è ben disposta, molto pulita ed offre anche mobilia antica. Da Pat Khat Antiques & Vintage Vinyl c’è invece da impazzire per la quantità di articoli, compresi rari dischi di vinile, giochi e giocattoli, i mitici trenini, bambole, collezioni intere di orologi, automobiline sportive, memoria bilia politici, articoli militari, monete, articoli collegati alla birra…e molto altro ancora.   Reed & Taylor Antiques è proprio sulla Main Street ed è un negozio elegante, una firma di Fargo da anni. Ha un’ampia selezione di mobilia, gioielli ed altre merci antiche o vecchie. Ogni pezzo sembra raccontare una storia. The Studio è un negozio recente, ma ogni mese apre con un nuovo inventario di mercanzia. La varietà spazia dall’antiquariato al retro-moderno. E’ come se si fosse in un mini mercato delle pulci. Ve ne abbiamo citato solo alcuni: andate a Fargo e ne scoprirete altri!

La CUCINA delle Rocky Mountain
La cucina delle Montagne Rocciose è una delle svariate cucine regionali americane. Alcuni tra i piatti più caratteristici sono la carne di bisonte e le leggendarie Rocky Mountain oyster.
In una zona che e’ caratterizzata da una paesaggistica aspra e con climi rigidi, i coloni impararono in fretta a sopravvivere, avvantaggiandosi della ricca fauna nativa disponibile a profusione. Il risultato e’ una cultura gastronomica che apprezza ogni singolo ingrediente e rivolge sempre uno sguardo al passato per dare sostegno ad ogni piatto. Le vette delle montagne e gli altipiani elevati offrono molta selvaggina; pertanto fino a quando giungevano le diligenze anche i pionieri che non possedevano mandrie al pascolo, riuscivano sempre a sostentarsi. Ancora oggi le carni servite in tavola sono teneri bisonti, carne di cervo, fagiano e quaglie così come trote fresche dei fiumi e dei laghi, branzini e luciperca. All’epoca del Wild West i pionieri che affrontavano l’attraversata delle Rocciose, caricavano carri di vettovagliamento – chuckwagon – e cominciavano a percorrere le lunghe tratte di un faticoso viaggio sulle montagne. I pasti consistevano di carni stufati e pani che potevano essere cucinati in Dutch oven o in tegami di ferro. I coloni diventarono esperti di conservazione del cibo, essiccando ed affumicando, conservando sottaceto e fermentando. Nei ranch attuali delle praterie queste tecniche sono ancora ampiamente usate con l’ausilio di prodotti locali. Un buon esempio di pietanza è il Denver o Western Sandwich: il pioniere preparava uova strapazzate aggiungendovi cipolle, peperoncini e moltissime spezie. Manzo ed agnello è la base di molti pasti di montagna e i rancher hanno appreso a cucinare in anni trascorsi durante duri inverni, tanto da non sprecare mai i prodotti della natura: ecco che anche i testicoli di toro sono le squisite Rocky Mountain oysters, uno dei piatti più iconici della regione.

NORTH DAKOTA 

  • Fargo Brewing Company nasce in un garage nel 2010 per diventare in pochi anni un birrificio di punta a Fargo. Tra le birre prodotte, ben otto sono alla spina: non manca ovviamente l’iconica Wood Chipper, Indian Pale Ale classica IPA Americana, amara e vellutata con gusto di limone e pino. Nuova la Iron Horse tipicamente solida del nord ovest, di colore ambrato intenso. E’ possibile effettuare un tour del birrificio situato al 612 di University Drive. Il Fargo Beer Festival si svolge ogni anno a settembre con la celebrazione di birre locali artigianali e musica dal vivo, dando il cambio con un’altra grande celebrazione autunnale con pub crawl all’ Il Fargo Bacon & Beer Festival che si svolge invece a marzo è una celebrazione culinaria che riunisce i migliori ristoratori regionali, fornitori di maiale e artigiani della birra in una giornata di competizione culinaria. Si assaggiano oltre un centinaio di birre e si assiste alla gara tra i ristoratori per guadagnarsi lo Squealer Award. Non mancano band musicali da vivo. Si svolge alla Sheels Arena.
  • Acclamata nazionalmente la PITCHFORK STEAK FONDUE é una vera scoperta per il viaggiatore in Nord Dakota. Ogni sera nella graziosa località di Medora, gli chef “inforcano” letteralmente succulente bistecche di costate di manzo su forconi e le cuociono nello stile classico del west, in grandi pentole di olio bollente. Il sapore della bistecca si gusta al meglio con una magnifica vista a 360° sulle Badlands e sui colori del tramonto, dalla cima della terrazza Tjaden Terrace. La bistecca è servita a cottura “medium-rare”con tutti i suoi contorni, su un semplice vassoio di metallo: patata al forno, fagioli al forno, insalata di verza, frutta fresca, verdure, un toast profumato all’aglio, un dolce ciambella alla cannella e zucchero, il dolce brownie, la limonata fresca, il caffè e l’acqua. Si mangia ascoltando lo strimpellio di melodie western, suonate dal vivo dal gruppo The Coal Diggers dello spettacolo Medora Musical. E’ un’esperienza del gusto unica ed inusuale, certamente da non mancare servita tra le 17.30 e le 18.30 prima del grande spettacolo del Medora Musical alle 20.30.
  • Il frutto ufficiale dello stato é il chokecherry, il prugnolo, che aggiunge un buon sapore ad un numero di pietanze. Il frutto, benché spesso ignorato, era parte dell’alimentazione dei Nativi Indiani e dei primi coloni Europei in Nord America. E’ una bacca quasi nera che cresce su arbusti, tipica delle praterie e spesso essiccata. Con questa si producono il chokecherry butter, simile all’apple butter ed ideale con bagle e pancake, gelatine, marmellate, fudge e sciroppo per i waffle. Oggi la produzione è estesa anche a tavolette di cioccolata con la bacca del chokecherry. Esiste anche il vino di chokecherry ! La MAPLE RIVER DISTILLERY di Casselton produce una Vodka al chokecherry: i produttori ne vanno orgogliosi poiché la bevanda ricorda quelle dei tempi della nonna. La si può anche mixare con la coca cola o fare un ottimo Martini. Per chi ama la carne e la selvaggina in North Dakota si produce anche la chokecherry barbecue sauce, la chokecherry horseradish e la chokecherry mustard. Infine, ogni anno a Williston, nell’Hammon Park cittadino si celebra in Agosto il North Dakota Chokecherry Festival dedicato al frutto dello Stato. Una due giorni di festa per tutta la famiglia, prima del ritorno a scuola, che inizia il venerdì con il classico burger, il gelato al chokecherry, diversi venditori d’artigianato, musica dal vivo e cinema all’aperto. Prosegue il Sabato con una grande colazione a base di pancake con sciroppo di chokecherry, la maratona di 5K, la parata dei bambini, altri intrattenimenti musicali.