Nativi Indiani e Riserve nel Montana

Si contano sette Riserve Indiane nello Stato del Montana oltre ad una tribù senza terra, i Little Shell. Le tribù che sono presenti nelle Riserve del Montana includono: ASSINIBOINE, APSAALOOKE o CROW, BITTERROTT SALISH, CHIPPEWA, CREE, GROS VENTRE, KOOTENAI, NAKOTA SIOUX, NORTHERN CHEYENNE, PEND O’RIELLE, BLACKFEET, SISSETON-WHAPETON SIOUX, TETON HUNKPAPA SIOUX e YANKTONAIS SIOUX. Spesso tra queste tribù c’è un numero di clan e bande con il proprio retaggio e storia distinta.

La Riserva di Flathead, a nord-ovest del Montana, è attualmente occupata da una confederazione di Tribù, nessuna delle quali porta di fatto il nome di Flathead. Alcune riserve portano il nome della tribù che vi risiede: Blackfeet, Crow, Northern Cheyenne, ad esempio. Altre invece sono conosciute per il nome dell’agenzia indiana di quella determinata zona: Fort Belknap Indian Community Council, Fort Peck Assiniboine & Sioux Tribes.

La tribù dei Blackfeet – Piedi Neri – Southern Pikuni, è solo una parte di un gruppo tribale più ampio, che comprende la Confederazione dei Blackfeet. I Northern Pikuni, i Siksika ed i Kanai risiedono nelle riserve del Canada.

Oggi tutte le tribù hanno creato per l’economia del Turismo un’alleanza, tale da consentire di proporre servizi per alloggi, ristorazione, tour, indirizzati ai visitatori. Esiste un sito creato dalla MONTANA TRIBAL TOURISM ALLIANCE,

Poiché il Montana è uno stato assai vasto, con differenziazione geografica e paesaggistica, il viaggio itinerante con l’approccio verso la cultura e la tradizione dei Nativi può essere spartito in tre sezioni distinte:

  • sud: riserve dei Crow e dei Northern Cheyenne, adiacenti.
  • nord-ovest: riserve Flathead Indian Reservation e la Blackfeet Reservation.
  • nord-est: tre riserve di Rocky Boy, Fort Belknap e Fort Peck.

Le Riserve Indiane del Montana sono parte vitale ed integrante della tradizione dei nativi d’America. Ci sono luoghi dove la cultura nativa indiana può arricchire l’esperienza di viaggio in paesaggi sacri ed incontri annuali (Powwow) con costumi tradizionali indossati e con cerimonie tribali trasmesse da generazioni. Notevole artigianato: riflette il collegamento tra i nativi del Montana ed il mondo della natura. Ci sono una moltitudine di tesori culturali e scenografici nel Montana e nelle sue terre tribali, da rendere il viaggio meraviglioso.

Nativi nel Montana ed Attrattive nelle Riserve
Blackfeet
http://www.blackfeetcountry.com/ “Oki” (Browning, Glacier Country) – La Riserva del Blackfeet é confinante con il Glacier National Park, il Canada e le Rocky Mountain; i Blackfeet un tempo erano definiti “Lord of the Plains”.

ATTRATTIVE
Museum of the Plains Indian a Browning mostra la produzione d’artigianato degli Indiani e d’artisti nativi delle praterie del Nord. Il museo ospita anche un negozio.

ESPERIENZA DI SOGGIORNO IN TEEPEE
LODGEPOLE GALLERY & TIPI VILLAGE
– Alloggio in Tee Pee a Browning, nella Riserva dei Blackfeet. Autentica esperienza con la cultura dei nativi; alla Native American Art Gallery in mostra tradizionale arte, intricate lavori di perline dei Blackfoot Indian. Soggiorni nelle tende coniche e cucina tradizionale. Tour ed escursioni con visita a siti dei buffalo jump, tipi ring, pow wow ed al Museum of the Plains Indian. Gite a cavallo sulle orme dei guerrieri Blackfeet; hiking sui opercorsi naturali, pesca nei ruscleii e fiumi che sorgono nel Glacier National Park.

ESPERIENZE NATURA e CULTURA
Le attività escursionistiche sono molto ben organizzate grazie ad un gruppo di operatori ed outfitters nativi. Tra questi la Going-to-the-Sun Institute che effettua tour di mezza giornata o di una giornata intera, guidati da interpreti ed esperti Blackfeet, ogni giorno della settimana e partono dal Museo di Browning (Museum of the Plains Indian) per coprire buona parte del territorio nativo con soste nei punti d’interesse storico e culturale. Forniscono il pranzo per i tour di una giornata intera. Organizzano anche tour specifici per il Glacier National Park. Tra i luoghi di visita che includono ogni aspetto della vita tribale dalla preistoria al presente: Sun Dance, Buffalo jumps, Tipi Rings, Old North Trail, Old Agency e la Strvation winter del 1883-84, la Holy Mission, il luogo d’incontro di Meriwether Lewis con i Blackfeet, Fort Shaw e Fort McLeod Road.

Sun Tours glaciersuntours.com effettua giornalmente tour del Parco Nazionale di Glacier, sempre con una narrazione con prospettiva nativa. I tour iniziano da East Glacier sulla Highway 49 (la Pikuni Scenic Highway) e si estendono lungo tutta la Going-in-to-the Sun road, girando intorno al Lake McDonald (Scared Dancing Water) per una pausa pranzo, e rientro al punto di partenza. Le fermate lungo il percorso sono numerose per consentire do godere del panorama e di scattare foto. Vengono mostrati punti importanti e ci si ferma la Logan Pass. Questo programma include passeggiate al Sun Rift Gorge e sul Cedar Trail lungo l’Avalanche Creek.

La Rising Wolf Wilderness Adventures è un gruppo di cowgirl e guide native Blackfeet professionali che offrono cinque giorni d’ escursioni d’avventura a donne che abbiano interesse nella cultura e nella storia. Il camp si trova in una zona remota del Glacier National Park, con ambiente spettacolare ben equipaggiato con la tenda tradizionale Tipi affacciata su un laghetto d’acque limpide, con la flora selvatica e le foreste di pini. Questo gruppo effettua una volta l’anno la transumanza verso i pascoli d’alta montagna.

Gite a cavallo in compagnia di cowboy nativi toccando i luoghi dei Blackfeet, quindi includendo il Museo a Browning e gli antichi accampamenti indiani. Con Montana Old West Outfitters si può effettuare pesca-a-mosca all’interno della riserva, sempre guidati da guide esperte che assistono il pescatore ad ogni livello. Anche la caccia è disponibile: alci, cervi, antilopi della riserva dei nativi. Ovviamente in entrambi i casi sono fornite le licenze. In Inverno l’organizzazione offre snow shoeing, pesca nel ghiaccio, passeggiate e fotografia, sci di fondo.

Chippewa-Cree – http://www.chippewacree.org/ (link) “Tansi” (Box Elder, Russell Country) – La Rocky Boy Reservation nel northcentral Montana, vicino al confine con il Canada, é stata chiamata così dal nome del capo Chippewa Chief Stone Child, in maniera incorretta tradotto per evolversi in “Rocky Boy.”

ATTRATTIVE
La maggiore attrattiva della Riserva sono le Montagne Bears Paw.

Bear Paw Battlefield (Chinook, Russell Country) — Questo Campo di Battaglia commemora la battaglia finale della Nez Perce War nel 1877. Un buon posto per iniziare la visita é il Blaine County Museum (anche visitor center) per la presentazione “40 Miles From Freedom.” Tutto l’anno. www.nps.gov/nepe

Salish & Kootenai – www.cskt.orq (link) “Xext sxlxalt” (Salish) e “Ki’suk kuykyit” (Kootenai) – (Pablo, Glacier Country) – Queste due tribù confederate compongono la Flathead Reservation sulle sponde del Flathead Lake.

ATTRATTIVE
The People’s Center
www.peoplescenter.org (Pablo, Glacier Country) — Questo centro culturale unico é un incontro vitale con la cultura dei Nativi Americani, testimonianza di secoli di vita armonica con la terra e saggezza antica, praticata e tramandata. Mostra esposizioni, programme educative e tour sul patrimonio dei Nativi, storia naturale e interpretazione culturale, tutto l’anno.

Il Flathead Indian Museum& Trading Post di St.Ignatius si trova vicino alla Missione di St.Ignatius, creata nel 1854 grazie ai missionari cattolici. St.Ignatius è una piccola città nella riserva che offre una vista spettacolare delle Montagne e della Mission Valley. Vasta collezione di autentico artigianato nativo, oltre ai prodotti artigianali confezionati localmente; anche una collezione di pezzi di altre tribù Americane e del Canada, ed un’esposizione di animali. Nel cuore della Riserva, è aperto tutto l’anno, con chiusura alle nove di sera da Maggio a Settembre. La Missione offre spettacolari murali: 58 opere originali di Brother Joseph Carignao sia sui muri che sui soffitti.

ESPERIENZA DI VIAGGIO NATURA & CULTURA
Native Ed-Ventureswww.peoplescenter.org  programmi anche di una giornata, personalizzati e guidati per chi intende visitare la Riserva. Storia e tradizioni dei Nativi, storia naturale e interpretazioni culturali sono le specializzazioni. Si possono visitare i servizi della riserva, apprendere di come il trattato siglato nel 1855 abbia cambiato la vita delle tribù Salish, Pend d’Oreille e Kootenai. L’esplorazione della fauna e della flora del territorio è consigliata con binocolo e macchine fotografiche, e si raccomanda di prenotare. L’agenzia si trova a sud di Polson sulla Highway 93.

Vanderburg Camp: con la partecipazione di esperti saggi della tribù; durante l’evento si apprendono storie e leggende dei nativi, si scolta musica, il suono dei tamburi, si mangia la carne secca, si effettua una battuta di caccia tradizionale, giochi della tradizione di nativi, si lavorano le pelli degli animali e si effettuano manufatti con perline. Il Camp è primitivo, senza elettricità né acqua. Si accettano solo una ventina di partecipanti proprio per non aggravare sull’ambiente circostante. Ci sono servizi sanitari ed una fonte d’acqua artigianale. Il camp prevede il montaggio e lo smontaggio dell’accampamento, cibo e trasporto nella Valley Creek, in località Vanderburg. .

La The National Bison Range è una riserva di oltre otto ettari che ospita 500 bisonti. Si possono avvistare alci, cervi, antilopi, scoiattoli, orsi neri, coyote, compiendo autonomamente un tour in auto. L’amministrazione è del Dipartimento Americano per la Pesca e la Fauna Selvatica e rientra nel sistema delle riserve nazionali. Creata nel 1908 è effettivamente la più antica riserva degli Stati Uniti. Buona parte della riserva è a prato. Foreste, marcite e ruscelli offrono un ottimo habitat a varie specie di fauna. Oltre 200 le specie dell’avifauna: aquile, falchi, oche, anatre, tra i tanti.

La Ninepipe National Wildlife Refuge e la Pablo National Wildlife Refuge sono due sistemi e riserve d’irrigazione sulle terre Salish e Kootenai. Le marcite all’interno delle riserve sono importanti per l’avvistamento della fauna, ma soprattutto dell’avifauna: aironi, cormorani, aquile e via dicendo.

Queste riserve applicano una quota d’ingresso per la auto; l’accesso è da Maggio a metà Ottobre.

Crow – “Kahay” (Crow Agency, Custer Country) – Questa tribù si definisce “Apsaalooke” (significa “children of the large-beaked bird) ma fu mal interpretata tanto da renderla con la parola “crow.” Si trova nel sud del Montana, al confine con il Wyoming settentrionale, la Crow Indian Reservation.

ATTRATTIVE
Little Bighorn Battlefield National Monument www.nps.gov/libi

(Crow Agency, Custer Country) — Questo sito del National Park Service é a memoria dei luoghi ove l’armata de Nativi Indiani di Sitting Bull e quelle di Custer lottò in una delle ultime battaglie armate, con lo sforzo da parte dei Northern Plains Indians di preservare il proprio stile di vita ancestrale. Un visitor center, un museo, tour guidati ed autonomi sono disponibili tutto l’anno.

EVENTI UNICI
Custer’s Last Stand Reenactment www.custerslaststand.org – 4° weekend di Giugno, ogni anno ad Hardin: la messa in scena della battaglia storica, una grande parata con costumi originali ed oltre 250 interpreti.

ESPERIENZA DI VIAGGIO
Per chi vuole alloggiare direttamente all’interno della riserva, il Little Big Horn Camp è conveniente per un pernottamento: dispone di 15 tende e parcheggio per Motorhome. Disponibili: stazione di rifornimento, negozio d’alimentari, un piccolo motel, il camping e la lavanderia. Il Camp è aperto d’estate, mentre il motel ed il negozio tutto l’anno.

7th Rach Historical Tours, un all-inclusive working ranch posizionato a sud del Campo di Battaglia di Little Big Horn, nel cuore della Riserva Crow. Organizza durante il soggiorno escursioni a bordo dei carri e a cavallo, oltre a coinvolgere nelle attività del Ranch gli ospiti. Accetta fino a sei persone, alloggiate in comode camere con bagno privato.

Gros Ventre & Assiniboinehttp://www.ftbelknap.org/  “A’aninin” (Gros Ventre) e “Nakoda” (Assiniboine) – (Fort Belknap, Russell Country) – Queste due tribù che creano la Fort Belknap Reservation, sono chiamate rispettivamente “The White Clay People” e “The Generous Ones” e risiedono sulle pianure collinari del central Montana.

ATTRATTIVE
I Nativi forniscono un parco per motorhome ed un camping con servizi igienici e docce. Offrono anche escursioni, un tour della Missione di Saint Paul creata nel 1887 dai Cattolici, che ospita un giardino d’infanzia, e le visite alle diverse attrattive locali legate alla storia dei nativi. Tra le attrattive più popolari: il Mission Canyon ed il Natural Bridge un’area scenografica e ricreativa,il Wilson Park, la Devil’s Kitchen, il Needle Eye e Kid Curry’s Hideout.

Assiniboine & Siouxwww.fortpecktribes.orq  “Nakoda” (Poplar, Missouri River Country) – La Fort Peck Reservation, confinante col il Missouri River, é dimora di due nazioni Indiane separate, ognuna composta da numerose bande e divisioni.

ATTRATTIVE
Il Fort Peck Assiniboine and Sioux Culture Center and Museum a Poplar espone la cultura delle tribù tramite artigianato e reperti storici, nonché arte. Il Museo si trova nella vecchia prigione della tribù che fu costruita nel 1920, ed ora è reperto storico. Le esposizioni dell’epoca dei pionieri e le collezioni dei nativi si trovano nelle celle. Il Museo è aperto da Giugno a Settembre.

The Wolf Point Museum che aprì nel 1972 si basa sugli oggetti appartenuti ai primi pionieri, che arrivarono a fine ‘800 ed agli insediamenti tra il 1914 e 1915. Il Museo si trova su un’ansa del Missouri River, nella cittadina di Wolf Point.

Northern Cheyenne – “Haahe” (Lame Deer, Custer Country) – L’aspra Northern Cheyenne Reservation al confine con il Tongue River ed adiacente alla Crow Reservation, ospita gli Cheyenne, Notamesehese ovvero “Northern Eaters.”

ESPERIENZA DI VIAGGIO
Una sistemazione conveniente è con Cheyenne Trailriders Ranch: è un’opportunità per avvicinarsi alla cultura della riserva a dorso di cavallo: Sandy e Zane sono membri della tribù e conoscono gli oltre 180.000 ettari di territorio della riserva. Sono anche esperti di etno-botanica, ed organizzano incontri con i nativi, con racconti di leggende e storie, l’ascolto di un flauto suonato da uno Cheyenne compositore, oltre alla narrazione storica sulla tribù

  • Little Shell – “Annii” (Great Falls, Russell Country) – Una tribù priva di riserva; una banda della tribù Chippewa, riconosciuta dallo stato del Montana e che ha richiesto il riconoscimento federale.