Montana

VUSA Member – Socio Sostenitore dell’Associazione Visit USA

Big Sky Country

 

Dalle praterie dell’est fino alle montagne dell’ovest, i cieli del Montana coprono un’area di proporzioni molto vaste. Picchi frastagliati, dolci praterie e spazi aperti offrono un paesaggio indimenticabile. Il Montana è la sede di due dei tesori più importante del mondo: il Parco Nazionale del Glacier “Crown of the North American Continent” -, situato nella parte nord occidentale dello stato, é luogo di bellezza e maestosità naturale. Qui potrete ammirare bighorn sheep, orsi grizzly, lupi grigi e le mountain goats (capre di montagna) immerse in paesaggi d’ineguagliabile bellezza lungo la strada “Going-to-the-Sun”. L’altro tesoro é il Parco Nazionale di Yellowstone caratterizzato da fenomeni geotermici incomparabili e dalla presenza di una fauna ricchissima. I grandi spazi che si estendono tra i due parchi sono ricchi di rifugi selvaggi, foreste nazionali, aree deserte, 2.260 chilometri di laghi e fiumi e un quarto dello storico Lewis & Clark Trail.

Le opportunità d’attività all’aperto sono innumerevoli,consentendo l’imbarazzo della scelta tra pesca-a-mosca, hiking, attività invernali in 16 impianti sciistici e oltre mille chilometri di piste per sci di fondo e moto slitta. Gli spazi così estesi ed incontaminati danno dimora a specie  faunistiche anche rare: dagli orsi grizzly alle aquile calve, fino a migliaia di cervi, alci ed altri mammiferi e volatili. Il Montana è un vero rifugio per la selvaggina e per chi ama avvistare la fauna selvatica. La pratica della pesca nel Montana è talmente radicata tanto da stimare circa tre milioni di giorni di pesca tutto l’anno per una miriade di permessi emessi a visitatori e turisti, facendone una vera e propria economia, oltre che uno stile di vita. I più esperti pescatori  reputano che i fiumi del Montana offrano chiare, fresche, ricche di cascatelle e di trote. Molti si ricordano infatti del film “In Mezzo Scorre Il Fiume” di Robert Redford, girato nel Montana, nell’area di Missoula. Un vero e proprio documentario su pesca a mosca e sulla natura, tratto da un romanzo dell’autore Norman MacLean, nativo del Montana.

Swiftcurrent Lake, Glacier National Park

La storia del Montana è facile da apprendere. Potete visitare le prime città minerarie della corsa all’oro, Virginia City, Nevada City e   Bannack State Park oppure le mansion e gli edifici che ospitarono i minatori a Butte. Si può passeggiare tra le lapidi sulle tombe che hanno segnato importanti tappe storiche oppure visitare l’Indian Memorial a Little Bighorn National Battlefield vicino a Billings, altrimenti ammirare una tela di uno dei più amati pittori cowboy americani Charlie Russell a Great Falls ed Melena, capitale dello stato. Seguite il corso del Missouri River, il percorso tracciato sull’acqua della storica esplorazione dal 1804 al 1806 della Lewis and Clark Expedition. Oggi si visita l’US Forest Service’s Lewis and Clark Interpretative Center, ed in direzione delle cascate che la spedizione attraversò a suo tempo, sorge l’Upper Missouri Breaks National Monument, che segna la discesa fluviale verso Fort Benton, una terra magica.

Le tradizioni del Montana sono celebrate durante i rodei, ai festival etnici ai powwow dei nativi americani. Si crea quasi un amore epidémico per la terra e lo stile western del Montana ! Il Montana è il luogo ove in America , dopo un lungo passaggio dall’Asia, per lo stretto di Bering, attraverso l’Alaska giunsero lungo il Great North Trail e le Rocky Mountains le prime tribù indiane che vissero tra il 6000 e l’8000 a.C. Nel XVI secolo giunsero i Flathead, l’unica tribù del Montana a vivere ad ovest del Continental Divide, lo spartiacque occidentale, poi arrivarono gli Shoshoni nel ‘600, quindi i Crow che si stabilirono lungo le sponde dello Yellowstone River. Nel ‘700 fu la volta dei Black Feet che portarono un’arma di devastante potenza, il fucile. Oggi il Montana conta sette Riserve Indiane, dislocate a sud, ovest, centro ed est dello Stato. Potrete ammirare i cowboy cavalcare cavalla selvaggi, oppure soggiornare in un ranch e partecipare allo spostamento delle mandrie. Le Pryor Mountains serbano il fascino di una piccola mandria di cavalli selvaggi: i Mustang.

Amate la paleontologia ? Il Montana fu la terra promessa dei dinosauri, che affollarono le sue lande durante il Cretaceo e il Giurassico. L’itinerario alla scoperta di questo mondo perduto si snoda, quasi a ferro di cavallo, lungo tutta la parte settentrionale dello Stato, costeggiando ad Est il confine con il North Dakota e, ad Ovest, la catena della Montagne Rocciose. I siti dei ritrovamenti paleontologici sono ben 13 lungo il Montana Dinosaur Trail, che non si rivolge solo all’appassionato, ma dà al visitatore la possibilità di conoscere la strabiliante varietà di attrattive che il Montana può offrire e i di ammirarne la stordente bellezza.

Pochi sono i Montanans – neanche un milione – disseminati in oltre 37.6 milioni di ettari di montagne e praterie: sopra tutto domina sempre un grande cielo terso azzurro, Big Sky.

Sito web in italiano: www.RealAmerica.it – Brochure in Italiano disponibile – Sito ufficiale: http://www.visitmt.com/

Per informazioni:

Rocky Mountain Int. – Italia
rappresentato da Thema Nuovi Mondi srl
Via C. Pisacane 26 – 20129 Milano, Italy
Tel.: (+39) 0233105841 – Fax: (+39) 0233105827
E-Mail: rockymountain@themasrl.it – Web: www.realamerica.it

FB Real America – Italia