Colorado – Denver

USA Member – Visit USA Association-Italia

Colorado – Il cuore dell’ovest americano

Natura spettacolare, panorami mozzafiato, vette che raggiungono i 4.200 metri, rinomati comprensori sciistici, parchi nazionali e atmosfere che rimandano al vecchio West. Il Colorado offre diverse opportunità di vacanza e paesaggi meravigliosi in tutte le stagioni dell’anno. Le sue 25 stazioni sciistiche sono considerate tra le migliori del nord America e famose a livello mondiale non solo per la qualità della neve e delle piste, ma anche per le eccezionali possibilità di après-ski. In estate il Colorado diventa il paradiso degli amanti delle attività all’aria aperta. Nei suoi fiumi e laghi è possibile praticare rafting, canottaggio, kayak e pesca sportiva, mentre i ciclisti e gli escursionisti possono ammirare gli splendidi panorami di alta montagna e le affascinanti valli ricoperte di fiori selvatici. Non è necessario essere sportivi per godersi queste meraviglie, 25 strade panoramiche e otto treni storici permettono di apprezzare a pieno la varietà e la bellezza dei paesaggi. Lo stato del Colorado è una terra di vasti spazi e luogo ideale per chi vuole percorrere le terre dei cowboy e dei nativi americani ed esplorare le pittoresche cittadine del vecchio West. A tutto questo si aggiunge un clima invidiabile con una media di più di 300 giorni di sole all’anno.

Denver, capitale del Colorado, è una città giovane e cosmopolita situata sul versante orientale delle Montagne Rocciose ad un’altitudine di 1.609 metri sul livello del mare.

Altra località interessante dove fermarsi per una breve tappa è Colorado Springs, la seconda città dello stato. E’ sede della US Air Force Academy e del Broadmoor Hotel, un albergo a cinque stelle e cinque diamanti di raffinata eleganza europea. Nelle vicinanze si trovano la maestosa Pikes Peak (vetta di 4.300 metri), Manitou Springs, pittoresco centro storico, e le aspre rocce rosse del Giardino degli Dei. Situata tra le formazioni rocciose nella valle del fiume Animas a sud-ovest, Durango è la base ideale per visitare il Parco Nazionale di Mesa Verde e per godersi lo spettacolare viaggio a bordo del treno a vapore della Durango and Silverton Narrow Gauge Railroad. Da visitare sono inoltre Fort Collins, sede di pluripremiati birrifici artigianali, Grand Junction, porta d’accesso al Colorado National Monument e Gunnison, situata in posizione ottimale per visitare il vicino parco nazionale del Black Canyon of the Gunnison. Un altro parco nazionale da non perdere è il Great Sand Dunes National Park, nella parte orientale dello stato, dove ammirare le dune di sabbia più alte di tutto il nord America.

Il Colorado sta rapidamente diventando il punto di riferimento per gli amanti di una cucina genuina e salutare. Numerose sono le aziende agricole che accolgono i visitatori offrendo diverse soluzioni di soggiorno. Molti ristoranti hanno abbracciato il movimento “farm-to-table”, proponendo piatti preparati con ingredienti freschi provenienti dalle aziende agricole locali. Qui si produce il più alto numero di birre artigianali negli USA. Sono, infatti, più di 200 i birrifici artigianali diffusi in tutto il territorio.

Denver International Airport è servito dalle compagnie aeree Icelandair, KLM, United Airlines, Delta, British Airways, US Airways e Lufthansa che offrono collegamenti giornalieri dai maggiori aeroporti europei.

COLORADO TOURISM OFFICE
1625 Broadway, Suite 2700 – 80202 DENVER, CO – Ph. +1 303 722-1357 or 303 892 3840
maria@mpdestinationmarketing.com  –  www.colorado.com

DENVER

La Capitale del Colorado è situata ad un’altitudine di esattamente un miglio sul livello del mare. Secondo la sua affascinante storia di frontiera, qui arrivarono i minatori e la nominarono appunto “Denver” riferendosi al governatore JKames Denver del Kansas Territorial con la speranza di conquistarselo politicamente. Denver è una delle poche città che non sono sorte storicamente a causa di una ferrovia, di un percorso navigabile o della presenza di una risorsa idrica. Sorse semplicemente perché alcune vene d’oro furono trovate nel 1858. Non è forse un caso che la cupola del suo State Capitol sia letteralmente coperta di foglie d’oro 24 carati! E proprio in quest’edificio, grazie ad un colpo di fortuna davvero straordinario, il tredicesimo gradino sul lato occidentale si trova a 1.609 mt. sopra il livello del mare, esattamente un miglio! Ecco quindi spiegato il nomignolo di Mile High City (città ad un miglio di altezza).

Alcune vedute virtuali delle più belle attrazioni della città di Denver :

 

Denver ha un clima estremamente secco, e siccome a questa altezza il vapore acqueo nell’aria è ridotto, il cielo è davvero più azzurro in Colorado, ma si è anche protetti dai raggi del sole il 25% in meno: la crema solare è quindi obbligatoria! La più grande sorpresa per chi visita Denver è proprio il clima, poiché le sue condizioni aride determinano solo tra 20 e 38 cm di pioggia e chi ci vive si sveglia praticamente con 300 giorni di sole l’anno. Denver è circondata da scenografiche montane, da spazi outdoor invidiabili, e dal record di oltre 1.618 ettari di parchi e giardini tradizionali, inclusi 1.011 ettari verdi urbani ed oltre 121 ettari di parchi definiti quali percorsi e sentieri fluviali, Rivers & Trails, ed ancora 5.665 ettari di parchi montani spettacolari. Il Colorado Trail ad esempio é un percorso hiking lungo circa 800 km, che parte proprio da Denver per arrivare a Durango, ed attraversa otto vette, sette foreste nazionali, sei aree di natura selvaggia e cinque sistemi fluviali.

Denver è anche una serie di quartieri diversi, molti con tanta arte. A cominciare dal “LoDo”, così come lo chiamano i locali: qui – nel lower downtown – gli  edifici vittoriani e di fine secolo scorso e vecchi magazzini, sono dimora di una varietà eclettica di ristoranti, gallerie d’arte, uffici, negozi. Un rapido sguardo in città per scoprire che dappertutto si trovano splendidi murales, eccentriche sculture ed altri tipi d’arte pubblica urbana. Il Public Art Program di Denver – creato nel 1998 per ordine del sindaco Federico Pena – investe l’1% di ogni capitale disponibile per progetti edili che superano 1 milione di US$, devoluto in arte e design da includere nella nuova edilizia. Negli ultimi 18 anni Denver è riuscita ad installare 150 lavori d’arte grazie a questo programma, che può essere trovata passeggiando tra  Downtown ed il Golden Triangle Cultural District.

Che dire poi dell’architettura dell’Aeroporto Internazionale di Denver: la sua struttura distinta con ampi tetti di fibra di vetro, bianche vele che esteticamente ricordano la vette innevate delle Montagne Rocciose d’inverno, tese da tiranti con cavi d’acciaio – simili al design del ponte di Brooklyn. Un progetto firmato dagli architetti Fentress Bradburn di Denver: suggestivo, grazie alla mano del designer Curt Fentress. Denver International Airport è il quinto aeroporto maggiormente trafficato negli USA, e decimo nel mondo; aperto nel 1995 serve oltre 150 città americane e 19 città internazionali, vantando i servizi di 30 linee aeree, con una media di 1.600 voli quotidiani.

Denver sorprende anche per la sua vitalità sociale e culturale: ospita la celebrazione più grande degli USA, Cinco De Mayo, ogni anno in primavera. In estate si svolgono le finali del National Gay Rodeo ed il Pride Fest. Denver é veramente il centro gay & lesbian del West, con molteplici ristoranti ed alberghi che servono la comunità GLBT. Denver PrideFest quest’anno alla sua 35° edizione si preannuncia speciale così come il Center edificio di quattro piani, di oltre 1.390 mq, epicentro della comunità GLBT del Colorado, nel cuore di Denver, al 1301 E. Colfax Avenue.

Hotel a Denver – Denver è anche romanticismo: almeno una decina le suite mirabolanti in alcuni degli alberghi di grido.

The Brown Palace Hotel and Spa col suo nome regale dispone di una languida Eisenhower Suite, dal nome proprio dal suo ospite presidenziale più frequente, Dwight D. Eisenhower, con 116mq vizia con spazi living, dining e notte, così come con il suo bagno stravagante; ma la vista ininterrotta ed aperta sulle Rocciose é certamente uno dei suoi maggiori pregi. La suite del Teatro Hotel, la Chancellor’s Suite rimane imbattibile per il suo splendore visivo puro. Il Curtis nel downtown di Denver aggiunge quel pizzico di divertimento e nostalgia stravagante al rendezvous romantico: ognuno dei 13 piani è costruito su un tema pop diverso, dal piano Sci-Fi di Star War al piano rockin’ Mad About Music. C’è chi invece fa la fila per il Loews Hotel e la sua suite ispirata all’Italia, Bella Suite. L’hotel Monaco invece ha suite dedicate alle leggende rock e jazz, John Lennon, Miles Davis e Grace Slick.

Curiosità: Chi cerca il vintage americano scopre che il primo vero “cheeseburger” uscì dal grill del Louis Ballast’s Humpty Dumpty drive-in di Denver nel 1935. Il ristorante non esiste più, ma un piccolo memoriale per questo evento storico della gastronomia più tipicamente americana rimane al  2776 North Speer Blvd., nel parcheggio della Key Bank. Il sapore dell’epopea western è al Buffalo Bill Museum con i memorabilia del leggendario Buffalo Bill e del suo Wild West Show, manufatti Indiani, armi antiche ed altre testimonianze dell’ Old West. E’ un complesso storico sulla Lookout Mountain con la tomba di Buffalo Bill. Denver è una delle due sole città americane con otto squadre sportive professionali – Broncos, Rockies, Nuggets, Avalanche, baseball, basketball, soccer, football, hockey, lacrosse, rugby – questo ha fatto sì che fosse l’unica città d’America ad aver inaugurato tre nuovi stadi in soli 10 anni!

Sito web : www.visitdenver.com/IT – Brochure Visit Denver disponibile in italiano dal sito su indicato: www.denver.org/international/italian

Per informazioni:

DENVER, The Convention & Visitors Bureau
1555 California Street – Suite #300
80202 DENVER – CO
Sito: www.visitdenver.com/IT
jbuck@visitdenver.com
lbruening@visitdenver.com

Tel.+1-303-892 1112
FB Visit DenverTwitter –  YouTube

oppure

THEMA NUOVI MONDI
Via Carlo Pisacane, 26 – 20129 Milano Italia
Tel: (+39)0233105841
mail@themasrl.itwww.themasrl.it