Imparare divertendosi a Philadelphia

Musei, corsi di inglese, e alta  formazione per manager per una visita sempre più culturale della città.

Philadelphia, agosto 2017 – Philadelphia è stata la prima capitale degli Stati Uniti, e proprio per questo è la destinazione ideale per una vacanza che unisca il divertimento con la formazione.

Bambini
Prima tappa: Franklin Institute che contiene esposizioni scientifiche interattive, un modo divertente per avvicinare i più piccoli alla scienza attraverso gli esperimenti sull’elettricità effettuati circa due secoli prima da Benjamin Franklin, l’innovatore considerato il padrino di Philadelphia. Presente al suo interno anche un cinema IMAX® che mostra documentari sulla natura e sulla città. Seconda tappa: Philadelphia Museum of Art, per tutta l’estate (fino al 4 settembre 2017), i bambini possono avventurarsi nel museo scoprendone i segreti e partecipando a sessioni di arte creativa e giochi di fantasia ispirati al mondo selvaggio rappresentato dalle fotografie di Michael Nichols. L’ ingresso sotto i 12 anni è gratuito. Il Museo inoltre propone per tutto l’anno programmi interamente dedicati ai più piccoli come Art Splash. Per altre idee relative a una visita di Philadelphia in famiglia, clicca qui.

Studenti
L’area di Philadelphia ospita un elevato numero di college e università, il più alto di qualsiasi altra regione degli Stati Uniti: più di 100 nel raggio di 100 miglia. Un Summer Camp può rappresentare un’ottima opportunità per visitare la città all’interno di un’esperienza all’estero volta a migliorare l’Inglese. La maggior parte dei campus universitari propone corsi di inglese, percorsi tematici o sportivi accessibili agli studenti provenienti da tutto il mondo. Tra i più importanti istituti ci sono la Temple University che, fondata nel 1884, ha un bacino di 30.000 studenti e annovera diverse sedi sia nella regione che all’estero, in città quali Londra, Tokyo, Roma e la University of Pennsylvania, una delle più antiche università americane e parte della Ivy Leage con Harvard, Yale, Columbia, Princeton, Brown, Dartmouth College e Cornell. Numerose sono le scuole di inglese con sede per lo più nel centro città che offrono corsi di lingua per tutti i livelli con possibilità di pernottare presso studentati o presso famiglie, in questo caso per una full immersion nella cultura americana e per vivere Philly – così la città viene chiamata dai giovani che la popolano – da vero local.

Adulti
Philadelphia vanta anche numerosi programmi di formazione per professionisti. Rinominate per i corsi in ambito scientifico e sanitario, le istituzioni di Philadelphia hanno formato un quarto dei medici degli Stati Uniti. In città ha inoltre sede la Wharton School of Business presso la University of Pennsylvania, che organizza programmi di specializzazione riservati a manager provenienti da tutto il mondo con possibilità di alloggio all’interno del campus. Ai partecipanti viene fornito materiale didattico tradotto nella propria lingua. Sicuramente un’ottima opportunità per arricchire il proprio curriculum, ma anche il proprio bagaglio culturale approfittando del soggiorno in città per conoscere la storia della nascita degli Stati Uniti d’America nell’Historic District oppure visitando il polo museale della città che annovera il Philadelphia Museum of Art, il terzo museo più grande degli USA, il Museo Rodin che ospita il numero maggiore di sculture di Rodin fuori Parigi e la Barnes Foundation dove è possibile ammirare la collezione privata di arte impressionista e post impressionista più grande al mondo con capolavori di Renoir, Cézanne e Matisse. 

Per scoprire Philadelphia, visitare www.discoverphl.it

Philadelphia Convention & Visitors Bureau (PHLCVB), www.discoverPHL.com, ente privato no profit, è l’agenzia ufficiale di promozione turistica della città di Philadelphia a livello globale, responsabile della promozione e marketing del Pennsylvania Convention Center. Il PHLCVB compete con i suoi omologhi in tutto il mondo per congressi e promozione turistica a livello internazionale. PHLCVB dispone di reparti dedicati ai mercati multiculturali, sportivi e scientifici.