VISITUSA Italy a Blues Made In Italy a CEREA (VR), l’8 Ottobre: la più grande Fiera del Blues Italiano. La promozione dei Viaggi negli USA, terra ove é nato il Blues e non solo….

 

 

BLUES MADE IN ITALY – alla 7° edizione – riconferma la Città di Cerea (VR), Capitale del Blues in Italia! Una vera e propria maratona musicale con oltre 50 artisti da tutta Italia che suonano dal vivo all’Area Exp. L'Associazione VISIT USA per il secondo anno conferma la sua presenza e promuove viaggi negli Stati Uniti D'America: rotte musicali, sintonizzate al meglio per colmare i desideri dei viaggiatori in cerca di nuove emozioni ed esperienze.

L'ampio spazio coperto – oltre 4.000 mq. – é dedicato alla cultura musicale: espositori di strumenti musicali artigianali, seminari di approfondimento, presentazioni di novità editoriali, scatti fotografici d'autore ed ovviamente le esperienze di viaggi negli USA "powered by VisitUSAItaly". La “Fiera del Blues” più amata dagli italiani offre due palchi – uno per il blues elettrico e uno per quello acustico – per la musica suonata in un continuo susseguirsi di esibizioni dal vivo già dal mattino per proseguire fino a notte inoltrata, con band e musicisti solisti provenienti dall’intero territorio italiano: Franco Vinci, Gnola Blues Band, Paolo Ganz, PG Petricca, Rico Blues Combo, Roberto Menabò, Mora & Bronski, Beppe “Armonica Slim” Semeraro & Alex PontiAlex Usai Band, Antonello Anzani Duo, Are Jay, Banfi & Bazzari Band, BB Monk & His K-Hole, Boom Boom Shakers, Christian Salaroli & The Blues Fingers, Dan Martinazzi Trio, Danilo Cartia Band, Delta Mud, Electric Ballroom, Enrico “FoStroo” One Man Band, Fratelli Tabasco, I Shot a Man, King Biscuit Time, Matt Biondi Crew, Matteo Pizzoli’s True Grit, Maurizio Renda Band, Max Ferrauto feat. Aurelien Morro & The Checkers, Mississippi Underground, Mojo Rail Company, Mr. Beard, Nandha Blues Band, New Mississippi Blues Band, One Horse Band, Piero De Luca & Big Fat Mama, Sir Joe Polito, Stefano Bersan & Antonio Canteri Acoustic Duo, The Professionals Blues Band, The True Story of The End, Trio Santi Bailor, Voodoo Groove, Wild Meg & The Mellow Cats, Yellow Dog Blues Combo e Yellow Frogs, fino al milanese Enea Barzaghi, il più giovane chitarrista Blues italiano, che alla tenera età di otto anni, si troverà ad affrontare un grande palco. Conduttore d’eccezione sarà Maurizio “Dr. Feelgood” Faulisi di Virgin Radio.

BLUES MADE IN ITALY è anche:  “Reflective Shades” della fotografa parigina Béatrice Chauvin, con scatti del Sud degli Stati Uniti recentemente esposti al B.B. King Museum di Indianola, Mississippi; immagini di Francesca Castiglioni di viaggi tra Mississippi, Tennessee ed Arkansas raccolte nel volume fotografico “You got to move: the land of roots music”. La mostra-esposizione dedicata alla carriera artistica di Guido Toffoletti, pioniere del Blues italiano – scomparso nel 1999 -, a cura dei collezionisti Sergio Dalla Chiara e Lorenz Zadro; la presentazione del libro “Armonicomio: elogio dell’armonica blues” di Paolo Ganz e, sorpresa gradita per tutti gli appassionati dell’armonica a bocca, la ristampa a tiratura limitata, del libro biografico “Sonny Boy Williamson II – L’ultimo poeta del blues” a cura di Bertrando Goio nella nuova edizione con prefazione di Fabio Treves ed un’introduzione dedicata al raduno nazionale Blues Made In Italy.

Come di consueto, sarà presente un’area enogastronomica interamente gestita dal Roses American Bar, con possibilità di degustazione di prodotti tipici della tradizione veneta.

L'ingresso al Festival é gratuito.

By VISIT USA ITALY – Settembre 2016 – www.visitUSAita.org – www.bluesmadeinitaly.com